La prima edizione della “Mami run”

Promossa dall’Opera don Guanella e organizzata dall’associazione sportiva dilettantistica Corsa dei Santi, la corsa è a favore del Centro di Riabilitazione di via Aurelia Antica di Nicolò Maria Iannello

Una festa primaverile e insieme manifestazione sportiva. È la Mami Run, una maratona promossa dall’opera don Guanella a sostegno del suo Centro di Riabilitazione che accoglie 400 tra ragazzi e giovani abbandonati, anziani e disabili. L’appuntamento è per il 13 maggio nella sede dell’Opera (via Aurelia Antica 446), da cui si snoderà la maratona che, passando per villa Pamphili, prevede due itinerari: uno di 8,5 km a numero chiuso per i primi 500 atleti iscritti, che parteciperanno ad una vera e propria competizione; l’altro di 3 km per tutta la famiglia, nonni e bimbi compresi. A termine delle gare, la distribuzione dei premi e un “Pasta party” concluderanno la giornata.

La manifestazione si realizza nel pieno spirito guanelliano: «È una corsa per la vita di chi si trova in difficoltà e rischia di veder cancellati i servizi essenziali di cui necessita, una corsa da affrontare con il cuore», spiega don Fabio Lorenzetti, direttore del Centro di Riabilitazione. Infatti, spiegano gli organizzatori «i tagli di budget degli ultimi tre anni ad opera della Regione Lazio, unitamente al sistema di compartecipazione alla spesa, mettono a repentaglio molti dei servizi offerti dal Centro, che accoglie anche 100 bambini per terapie riabilitative e 62 adulti nel diurno». Da quando sono iniziati i tagli – precisano – «l’Opera ha continuato ad assistere una media di trenta ospiti all’anno senza copertura da parte dell’ente regionale, pur di evitare dimissioni di ospiti con i relativi licenziamenti di personale».

Ed è per queste ragioni che l’Opera lancia un SOS, nel tentativo di «salvare la storia e realizzare i sogni chiedendo l’adozione di singoli microprogetti». La Mamy run è solo una delle iniziative che «saranno messe in atto per sensibilizzare l’opinione pubblica in merito alla situazione del centro, delle persone in situazione di difficoltà e delle tante famiglie, già provate dal dolore, che hanno diritto ad essere sostenute in modo concreto».

Anche il Forum delle famiglie del Lazio ha deciso di dare il proprio appoggio alla maratona, organizzata dall’associazione sportiva dilettantistica Corsa dei Santi: «Oltre ai mancati finanziamenti a cooperative e famiglie è urgente – sottolinea la presidente Emma Ciccarelli – operare nel senso della semplificazione amministrativa delle procedure di sostegno per coloro che affrontano la disabilità, che spesso rappresentano un vero e proprio calvario nel dramma». La disabilità infatti secondo Ciccarelli non è un affare privato:«Ogni famiglia interessata non deve essere lasciata sola ma sostenuta dalla comunità».

Per informazioni e iscrizioni da effettuare entro il 9 maggio è possibile visitare il sito www.corsadeisanti.it oppure scrivere a [email”>mamirun@corsadeisanti.it[/email”> o contattare il numero 06.68136315.

26 aprile 2012

Potrebbe piacerti anche