Madonnari, circensi e giostrai in udienza dal Papa

Il prossimo 6 dicembre, Francesco incontrerà il popolo dello spettacolo viaggiante: musicisti delle bande, burattinai, danzatori, lunaparchisti, fino ad arrivare agli artisti e al personale dei circhi di R. S.

Papa Francesco incontrerà il popolo dello spettacolo viaggiante sabato 6 dicembre. L’iniziativa è promossa dal Pontificio Consiglio per i Migranti e gli Itineranti, con la collaborazione della Fondazione Migrantes, della diocesi di Roma e dell’Ente nazionale circhi. «Piazza San Pietro – si legge in una nota dell’organismo pastorale della Cei – si trasformerà in un grande palco per accogliere l’incontro tra Papa Francesco e persone e famiglie che, per arte e professione, sono in cammino sulle strade dell’Italia e del mondo, per arricchire le piazze e le città di momenti di spettacolo e di arte».

A due anni dal “memorabile” incontro di Benedetto XVI, nell’aula Paolo VI in Vaticano, Papa Francesco incontrerà i musicisti delle bande, gli artisti dello spettacolo popolare, i madonnari, i giostrai e i lunaparchisti, i burattinai e i danzatori, fino ad arrivare agli artisti e al personale dei circhi: «Un grande mondo di arte e di spettacolo, di volontari e di professionisti, che onora la cultura e la tradizione italiana ed europea», spiega Migrantes.

Dalle prossime settimane, la Fondazione Migrantes e l’Ente nazionale circhi inizieranno una serie di incontri con il mondo dell’associazionismo italiano dello Spettacolo Viaggiante, per coordinare un evento che possa vedere rappresentato, in piazza San Pietro, «un tassello importante del mondo di fede e di arte dello Spettacolo Viaggiante».

24 giugno 2014

Potrebbe piacerti anche