- Archivio Storico RS - https://www.romasette.it/archivio -

Metro C, in attesa dei soldi del Cipe

A qualche giorno dalla notizia della revoca del Consiglio di amministrazione di Roma Metropolitane, sarà posto all’ordine del giorno della prossima riunione del Cipe (31 luglio) l’accordo attuativo per lo sblocco dei fondi da destinare alla terza linea metro della Capitale. Un passaggio importante, scaturito dall’incontro Campidoglio-Governo richiesto dal Sindaco, cui ha preso parte una folta delegazione di parte governativa; guidata, quest’ultima, dal sottosegretario Giovanni Legnini (Ministero Economia e Finanze) e composta dai responsabili tecnici del Ministero Infrastrutture e Trasporti e del Dipartimento Programmazione Economica della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il risultato, sottolinea il sindaco Marino, dà nuovo sviluppo a una vicenda caratterizzata «da un contenzioso complesso e articolato”. Contenzioso “che poneva a rischio la realizzazione della più importante opera infrastrutturale nazionale, finanziata dalla Legge Obiettivo».

«Roma Capitale – prosegue il Sindaco -, in quest’anno si è assunta la responsabilità di rivedere la governance e di mettere in sicurezza la realizzazione dell’opera». Ora «il Governo – conclude Marino -, a fronte del lavoro compiuto dal Campidoglio, è fortemente impegnato nelle azioni di sua competenza, finalizzate a consegnare alle romane e ai romani l’11 ottobre le prime 15 stazioni della linea C»..

21 luglio 2014