Nelle sale il «Lupin III» di Hayao Miyazaki

Girato nel 1979, il film narra la lotta tra il celebre ladro gentiluomo e il conte di Cagliostro, celebre truffatore di Massimo Giraldi

Parliamo questa volta di un film girato nel 1979. E non è un errore. Esce infatti nelle sale «Lupin III – Il castello di Cagliostro», opera prima di Hayao Miyazaki, che qualche anno fa è stato premiato alla mostra di Venezia con un Leone d’oro alla carriera. Si tratta, va precisato, di un film di animazione, un terreno nel quale il regista giapponese è considerato un maestro indiscusso. Merita ricordare che il personaggio Lupin III nasce nel 1967 come fumetto dalla matita di Kazuhito Kato, meglio noto col nome d’arte di Monkey Punch; approda in tv con due serie nel 1972 e nel 1977, e infine arriva sul grande schermo. Questo recupero per l’Italia, sia pure tardivo, è interessante. Vediamo Lupin III, ladro gentiluomo con indosso l’eterna giacca verde, accompagnato dal suo braccio destro Jigen e della bella Margot, impegnato a spezzare le trame del perfido conte di Cagliostro, truffatore internazionale. Nel disegno si respira un’aria anni ’70 fresca e frizzante. Il racconto, pur prevedibile, scorre con simpatia e rapidità. Un film per tutti, certo più azzeccato di alcune successive opere del regista, quali «La città incantata» o «Il castello errante di Howl».

9 luglio 2007

Potrebbe piacerti anche