Opera romana pellegrinaggi, convegno per l’80°

Appuntamento dal 16 al 19 febbraio alla Domus Pacis, su “Eucaristia, pane del pellegrino”. Lunedì 17 la Messa presieduta dal cardinale Agostino Vallini. Tra le iniziative in cantiere, la Giornata nazionale del Pellegrino di Lorena Leonardi

«Il cuore del pellegrinaggio, di ogni pellegrinaggio, è l’Eucaristia, l’incontro con Cristo». Così monsignor Liberio Andreatta, vicepresidente dell’Opera romana pellegrinaggi, presenta il XVI Convegno nazionale teologico pastorale, dal 16 al 19 febbraio alla Domus Pacis, sul tema «Eucaristia, pane del pellegrino». «Il pellegrinaggio come metafora della vita è un cammino per incontrare Cristo insieme ai fratelli, un percorso non privo di ostacoli e difficoltà. Nell’Eucaristia, però, ognuno trova la forza e il sostegno per affrontarlo e lodare Dio come il salmista: “Beato chi trova in te la sua forza e decide nel suo cuore il santo viaggio”». Tra gli ospiti che interverranno, il cardinale Camillo Ruini, che dell’Orp è stato presidente, il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio consiglio della cultura, l’arcivescovo Piero Marini, presidente del Pontificio comitato per i congressi eucaristici internazionali, padre Antonio Spadaro, direttore della Civiltà Cattolica, don Paolo Asolan, docente di teologia pastorale alla Lateranense, e Andrea Gallo, ordinario di teologia sacramentaria al Sant’Anselmo, mentre il cardinale Vallini presiederà la messa il 17 febbraio.

Nel convegno è previsto un momento celebrativo in occasione dell’80° anniversario della fondazione dell’Orp, cui prenderanno parte l’arcivescovo Celso Morga Iruzubieta, segretario della Congregazione per il clero, il vescovo Nunzio Galantino, segretario generale della Conferenza episcopale italiana, il custode di Terra Santa padre Pierbattista Pizzaballa, padre Horacio Brito e padre Carlos Cabecinhas, rettori rispettivamente a Lourdes e Fatima. L’appuntamento, durante il quale verrà allestita una mostra fotografica delle opere di Maria Teresita Ferrari dal titolo «La custodia eucaristica: il tabernacolo», si concluderà con la partecipazione all’udienza generale del mercoledì di Papa Francesco, ed è solo la prima delle iniziative che l’Opera propone per il 2014 (nuovo catalogo disponibile su www.operaromanapellegrinaggi.org).

A marzo, in occasione del Giubileo eucaristico, si celebrerà la Giornata del pellegrino per le diocesi del Centro Italia a Orvieto, mentre il 13 maggio la basilica di San Giovanni in Laterano ospiterà la Giornata nazionale del pellegrino, presieduta dal cardinale vicario e presidente Orp, Agostino Vallini. Con il cammino internazionale di pace «Giovanni Paolo II», tra Betlemme e Gerusalemme, l’appuntamento è a ottobre. Quanto ai pellegrinaggi diocesani, i viaggi a Lourdes, in agosto, e in Terra Santa a novembre, saranno presieduti dal cardinale vicario; la partenza per Fatima, in ottobre, è con il vescovo ausiliare Guerino Di Tora. La ricorrenza è stata preceduta dal compimento, alla fine dello scorso dicembre, del «gesto profetico»: una delegazione ha portato in Iraq, la terra di Abramo, un frammento della veste intrisa di sangue che Giovanni Paolo II indossava il giorno dell’attentato dell’81.

Il traguardo dell’anniversario inaugura una nuova tappa del servizio al Papa e ai pellegrini che l’Opera offre da quando, nel 1934, venne istituita con decreto dell’allora vicario del Papa, cardinale Clemente Micara, con l’obiettivo di organizzare e dare assistenza a tutti i pellegrini che giungevano ai santuari, spesso disorganizzati e privi di guida spirituale.

11 febbraio 2014

Potrebbe piacerti anche