Rinnovato il sito internet della Bibbia Cei

Nell’anniversario della “Dei Verbum”, on line la nuova versione di BibbiaEdu, completamente riprogettato e arricchito di nuove possibilità. Disponibili anche i documenti più importanti del magistero di R. S.

Visita BibbiaEdu

On line la nuova versione di www.bibbiaedu.it, il sito internet della Bibbia Cei, nell’anniversario della costituzione conciliare “Dei Verbum”. Il portale, rinnovato con un ampio apparato di introduzioni e note per la consultazione dei testi biblici, nonché i più importanti documenti del Magistero, si propone di agevolare anche in questo modo l’accesso al tesoro delle Scritture, centrale nella comunicazione della fede. A spiegarlo è il segretario generale della Cei Mariano Crociata, che osserva come nell’era di internet la Chiesa italiana sia consapevole che «l’accelerata innovazione tecnologica non è solo questione tecnica, ma coinvolge più profondamente l’uomo».

Per tali ragioni, «grazie all’impegno dell’Ufficio catechistico nazionale, dell’Ufficio liturgico nazionale, dell‘Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali e del Servizio informatico della Cei, il sito della Bibbia Cei, Bibbia Edu, è stato completamente riprogettato, arricchito di nuove possibilità, tra le quali – a partire dalla traduzione italiana della Cei 2008 – il confronto dei testi biblici con la versione in lingua originale ebraica e greca, un rinnovato apparato di introduzioni e note per la consultazione dei testi biblici, il testo dei più importanti documenti del magistero pontificio ed episcopale».

Secondo monsignor Crociata, «questo strumento sarà molto utile per i così detti cybernauti che potranno leggere, studiare, approfondire la Parola attraverso quanto viene offerto dalle nuove tecnologie informatiche». In particolare per i sacerdoti, i diaconi, i catechisti vi saranno «maggiori possibilità di attingere a piene mani, anche per le correlazioni con il sito gemello Edu Cat, al tesoro delle Scritture e alla loro importanza nella comunicazione della fede”. In ogni tempo, sottolinea il segretario generale della Cei, «la Chiesa non è mai venuta meno alla sua missione: annunciare agli uomini la ‘notizia che Gesù ha redento l‘umanità. Con la riprogettazione di Bibbia Edu si intende proseguire lungo questo percorso che deriva dal mandato di comunicare il Vangelo all’umanità intera, oggi anche nel nuovo mondo mediatico che caratterizza il nostro tempo».

18 novembre 2013

Potrebbe piacerti anche