- Archivio Storico RS - https://www.romasette.it/archivio -

Termini, metropolitana con lo sponsor

Dopo Madrid, anche Roma apre le porte al “naming rights”: un’operazione di marketing che precede la denominazione di un luogo o di una struttura con il nome dello sponsor che ne cura il restauro. È stato siglato infatti l’accordo tra Vodafone e Agac per il restyling della stazione “Termini” della metropolitana. Il colosso della telefonia, che si è già occupato nella città spagnola del restauro della stazione Puerta del Sol – ribattezzata ora “Vodafone Sol” -, ha firmato un contratto da circa un milione: rimetterà a nuovo uno degli snodi cruciali del trasporto pubblico della Capitale, ottenendo in cambio che la stazione più trafficata di Roma abbia il suo nome e il suo colore, ovvero il rosso.

Non più “Termini”, dunque, ma “Termini – Vodafone”. In più, il contratto prevede anche la creazione di uno store Vodafone temporaneo, collocato piazza dei Cinquecento e un completo restyling della stazione. Il gettito delle entrate previsto per le casse dell’Atac dovrebbe essere pari a quello garantite alla metropolitana di Madrid, ossia un milione di euro l’anno, per tre anni. Giovedì 26 settembre al via i festeggiamenti in Campidoglio, con uno spettacolo di musica e luci, seguito da uno spettacolo allo Stadio dei Marmi venerdì sera con artisti italiani e internazionali, tra i quali Elio e le Storie Tese e Bob Sinclair.

24 settembre 2013