Tutto pronto per “Estate… in famiglia”

Dal 2 al 6 luglio il meeting organizzato dal Forum delle associazioni familiari del Lazio. Dalla politica all’economia passando per l’ecologia, cinque giorni di incontri per rimettere al centro la famiglia di Paola Proietti

Mamma, papà e due figli che si tengono per mano sorridendo, vicino ad una culla illuminata dal sole. È il simbolo della seconda edizione di “Estate… in famiglia”, il meeting organizzato dal Forum delle Associazioni Familiari del Lazio, in programma dal 2 al 6 luglio, presso l’istituto Salesiano Pio XI. «Il sorriso indica la relazione – dice Emma Ciccarelli, presidente del Forum – l’osservatorio nazionale sulla famiglia ha detto che una delle povertà più importanti di questo tempo è quella relazionale. La famiglia è ciò che crea relazione. E poi la culla, ossia l’apertura al futuro, lo sguardo in avanti».

Famiglia come perno della società, capitale da riportare al centro di temi politici ed economici, ricchezza da condividere. Si parlerà di questo nei cinque giorni d’incontri organizzati con dibattiti, momenti di riflessione, divertimento e sport. «Un programma ricchissimo – spiega il responsabile dell’organizzazione, Pier Marco Trulli – dove le famiglie saranno accolte da altre famiglie. Con noi lavorano 49 associazioni, ossia 150 famiglie, 400mila persone, figli compresi».

Si comincia martedì due luglio alle 17:30 con “Vivere la vita” dove esperti daranno consigli utili su come vivere la famiglia in modo ecosostenibile. Poi spazio alla cerimonia di apertura con la partecipazione, tra gli altri, di monsignor Filippo Iannone, vicegerente della diocesi, e Rita Cutini, assessore alle Politiche sociali di Roma Capitale. A seguire, il primo appuntamento con “Semi di futuro”, dove con il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, si affronterà il tema delle amnesie della politica sulle questioni familiari. Tra spettacoli, laboratori per bambini, e il Ristomeeting, il ristorante self service con cucina espressa a prezzi family, si arriva al primo dei tre appuntamenti di “Politikamente”, incentrato sulle start up: «Tra i relatori ci saranno professori universitari e consulenti – afferma Maurizio Gentile, responsabile dell’evento – e ci piacerebbe avere tra il pubblico coloro che vogliono investire sul loro presente, immaginando il futuro a partire dai loro talenti». Ogni giornata sarà chiusa da “Caffè Letterario”, un appuntamento con un libro e il suo autore e “Buonanotte meeting”, un momento di riflessione sulla giornata appena conclusa.

Giovedì tre luglio tra il laboratorio familiare, gli eventi sportivi e i consigli del consulente per la famiglia, alle 17:30 si parlerà di fede e politica anche con Rita Visini, assessore alle Politiche sociali della Regione Lazio e Olimpia Tarzia, consigliere della Pisana. A seguire, il dibattito sul difficile mestiere dei genitori e poi, alle 21:30, il secondo appuntamento di Politikamente incentrato sulla frase pronunciata da Papa Francesco “Chi sono io per giudicare?”, dove tra gli altri, è previsto anche l’intervento di Carlo Nanni, rettore dell’Università Pontificia Salesiana. Il Papa protagonista anche venerdì quattro luglio, con l’appuntamento di “Vivere la vita” che ruoterà intorno a “Permesso, grazie e scusa, le tre parole per costruire la famiglia”. Il clou sarà la premiazione dell’azienda Family Friendly: «Sono arrivate 12 segnalazioni, ma stiamo ancora scegliendo il vincitore in una rosa di 4 rimaste – spiega Roberta Giodice, responsabile del premio -. Vogliamo essere volani di un cambiamento culturale, perché armonizzare lavoro e famiglia crea un doppio beneficio per l’azienda e il lavoratore».

Sabato cinque luglio spazio ai laboratori per nonni e nipoti, al dibattito sul “Lavoro che non c’è”, con l’economista dell’università Lumsa, Luigino Bruni e all’incontro sul tema “Non lasciatevi rubare la speranza. Il progetto del Padre passa per i giovani”. Domenica sei luglio alle 11:30 ci sarà la messa celebrata da monsignor Guerino di Tora, vescovo ausiliare del settore Nord, e poi il dibattito incentrato sull’uomo e la donna che generano futuro e il matrimonio come bene comune. Ultimo appuntamento con Politikamente dove cittadini e rappresentanti delle istituzioni si confronteranno in un botta e risposta su temi d’interesse sociale. Non mancheranno spazi dedicati allo sport e alla danza e un maxischermo, per seguire le fasi eliminatorie dei mondiali di calcio.

Tra gli sponsor, i media partner come Avvenire, e il patrocinio, tra gli altri, della diocesi di Roma, Conferenza Episcopale Laziale e Regione Lazio, compare anche il Comune di Roma: «Abbiamo invitato anche il sindaco – dice Emma Ciccarelli – e speriamo possa partecipare, così come ha fatto in altri eventi, proprio per dimostrare che è il sindaco di tutti».

24 giugno 2014

Potrebbe piacerti anche