Un corso di bioetica a Santa Maria della Salute

Dodici incontri con altrettanti esperti per approfondire temi come eutanasia, contraccezione, fecondazione assistita. La conclusione ad aprile con il cardinale Sgreccia di G. R.

Torna il corso “Bioetica per tutti”, organizzato lo scorso anno nella parrocchia di Santa Lucia e spostata quest’anno nel cuore del quartiere Primavalle, a Santa Maria della Salute.

Dodici incontri con esperti, sempre alle ore 21, per approfondire tematiche che vanno dall’uso dei metodi contraccettivi all’eutanasia, alle tecniche di fecondazione assistita. Ma si parlerà anche di “nuove dipendenze”, come la televisione e i videogiochi; di medicina alternativa; e di sostanze stupefacenti. Il primo appuntamento, su “Bioetica: cosa non è e di che si parla”, è in programma per venerdì 26, con il professor Dario Sacchini dell’Università Cattolica. L’ultimo si terrà invece il 9 aprile, e sarà affidato al cardinale Elio Sgreccia, presidente emerito della Pontificia Acccademia per la vita.

Punto di riferimento essenziale è sempre l’Evangelium Vitae di Giovanni Paolo II che dice: «Il Vangelo della vita sta al cuore del messaggio di Gesù. Accolto dalla Chiesa ogni giorno con amore, esso va annunciato con coraggiosa fedeltà come buona novella agli uomini di ogni epoca e cultura… La Chiesa sa che questo Vangelo della vita, consegnatole dal suo Signore, ha un’eco profonda e persuasiva nel cuore di ogni persona, credente e anche non credente, perché esso, mentre ne supera infinitamente le attese, vi corrisponde in modo sorprendente».

24 novembre 2010

Potrebbe piacerti anche