«Una porta verso l’infinito», il calendario

Arte, convegni e rassegne: l’iniziativa dell’Ufficio comunicazioni sociali in collaborazione con il Pontificio Consiglio della Cultura. Numerosi gli ospiti che indagheranno il legame arte-fede di Nicolò Maria Iannello

Proseguono gli incontri con “Una porta verso l’infinito. L’Uomo e l’Assoluto nell’Arte”, il progetto avviato nel dicembre del 2011 dall’Ufficio comunicazioni sociali di Roma in collaborazione con il Pontificio Consiglio della Cultura. Ed è per giovedì 26 gennaio il prossimo appuntamento che si svolgerà alle 21 nella chiesa del Santo Volto di Gesù nel quartiere della Magliana con il concerto del Coro del Teatro dell’Opera di Roma che eseguirà il «Te Deum» di Felix Mendelssohn Bartholdy e la «Messa in do minore op. 147» di Robert Schumann. A dirigere il concerto sarà Roberto Gabbiani, direttore del Coro del Teatro dell’Opera di Roma.

In programma fino al prossimo autunno molti altri incontri in un alternarsi di parole, suoni e immagini. Dopo il concerto del 26, è la volta di una tavola rotonda sul tema «In dialogo: Fede e Arti figurative» con monsignor Timothy Verdon, Francesco Buranelli e Gregorio Botta. L’appuntamento è per le 18 a Santa Maria in Montesanto. Sempre nella chiesa di via del Babuino, a marzo ci sarà la due giorni (2-3 marzo) dedicata alla seconda edizione del master class in direzione corale dal titolo “D’altro canto”.

A San Giovanni Battista de la Salle, invece, il 19 marzo alle 21 è in programma un altro concerto del Coro del Teatro dell’Opera di Roma. Dal 14 marzo al 9 aprile tocca all’arte con le installazioni dell’artista Renato Meneghetti nella chiesa di Santa Maria in Montesanto. Dal 12 aprile al 20 maggio invece è il turno del teatro con la rassegna teatrale «Si sentirono trafiggere il cuore». Il 27 aprile ad esibirsi ancora il Coro del Teatro dell’Opera di Roma con un concerto a San Saturnino alle 21. Il 7 maggio si indagherà il mondo del cinema con la tavola rotonda «In dialogo: Fede e Cinema» a Santa Maria in Montesanto alle 19.30. A discuterne saranno Ermanno Olmi, padre M. Laurent Mazas, padre Virgilio Fantuzzi e Raffaele Luise. Sempre a Santa Maria in Montesanto dal 27 maggio all’11 giugno sarà di nuovo la volta dell’arte con le installazioni di Gregorio Botta. Il 4 giugno a partire dalle 19.30 nella stesa chiesa il cardinale Gianfranco Ravasi discuterà insieme al maestro Riccardo Muti su «In dialogo: Fede e Musica».

A concludere questa prima parte dell’iniziativa portata avanti dall’Ufficio comunicazioni sociali sarà il concerto «Vespro carmelitano» di G. F. Händel in Santa Maria in Montesanto. Gli appuntamenti riprenderanno ad ottobre, sempre nella parrocchia di via del Babuino, con la serie di eventi sul tema «Bellezza e cinema» in occasione del Festival Internazionale del Film di Roma.

24 gennaio 2012

Potrebbe piacerti anche