Visite e concerti per la Festa dell’Unità Nazionale

Ricco il programma per celebrare l’evento e la Giornata delle Forze armate, tra spettacoli in piazza e una mostra sulla missioni internazionali. In chiusura l’esibizione di Renzo Arbore di R. S.

Mostre, esposizioni, caserme aperte al pubblico, cerimonie e concerti nelle principali piazze della Capitale per il 4 novembre, Festa dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate. Un ricco programma di celebrazioni, dedicato alla cittadinanza dalle Forze Armate insieme al Comune di Roma, con particolare riferimento alle missioni internazionali. L’evento, che si svolge dal 4 all’8 novembre, è stato presentato in Campidoglio dal sindaco Gianni Alemanno e dal capo del comando militare di Roma, generale Domenico Rossi.

Ad aprire le celebrazioni, mercoledì 4 novembre alle 9 presso l’Altare della Patria, la deposizione della corona commemorativa per i caduti di guerra e nelle missioni internazionali, da parte del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Sempre martedì si inaugura, presso il “Sacrario delle bandiere” al Vittoriano la mostra sulle “Missioni Internazionali” delle Forze Armate e, come di consueto, vengono aperte al pubblico caserme e centri di addestramento. Accompagna le celebrazioni, fino a sabato 7 novembre, la “Musica al Pantheon” con le bande militari dell’Esercito, Aeronautica, Carabinieri e Guardia di Finanza, che si esibiscono a partire dalle 18.

Da venerdì 6 a domenica 8 novembre, poi, festa al Circo Massimo, con esposizione di moderni mezzi e materiali delle Forze Armate e della Guardia di Finanza. Previsti incontri e visite guidate rivolte soprattutto ai ragazzi. Presenti inoltre, nell’area espositiva, attrezzature per esibizioni ginnico-sportive.

Gran finale domenica 8 novembre con il concerto della banda della Marina a piazza del Quirinale, alle 15.30 e la successiva festa a Piazza del Popolo, a partire dalle 16. In programma l’esibizione della Fanfara dei Bersaglieri e delle Banda militare interforze, il sorvolo delle Frecce Tricolori e, in chiusura, il concerto di Renzo Arbore con l’Orchestra Italiana.

«Per la prima volta – sottolinea Alemanno – sarà utilizzato il logo che sotto le tre bandiere riporta la scritta “1861-2011. 150° anniversario Unità d’Italia”. Questa manifestazione può essere quindi considerata l’inizio delle grandi celebrazioni per l’Unità nazionale. Cominciamo con questa festa, nel 2010 ci sarà il 140° anniversario di Roma Capitale, per arrivare nel 2011 al 150° anniversario dell’Unità d’Italia».

30 ottobre 2009

Potrebbe piacerti anche