Asili nido, a Roma arrivano 348 posti in più

L’annuncio del neo assessore alla Scuola Marco Rossi Doria. Misure «più efficaci» anche per il monitoraggio e l’integrazione dei piccoli disabili

L’annuncio del neo assessore alla Scuola Marco Rossi Doria. Misure «più efficaci» anche per il monitoraggio e l’integrazione dei piccoli disabili

Negli asili nido romani arrivano 348 nuovi posti. L’annuncio è dell’assessore alla Scuola Marco Rossi Doria: «È il frutto – ha spiegato – dell’approvazione della delibera licenziata dalla Giunta capitolina, che in questo modo decide di abbattere ulteriormente la lista d’attesa e migliorare la qualità del servizio erogato attraverso misure più efficaci sia per il monitoraggio sia per l’integrazione dei bambini disabili».

Il risultato, ha continuato l’assessore, è stato reso possibile grazie al confronto con le rappresentanze dei soggetti gestori. La conseguenza è che la rete integrata pubblico-privato fondata sulla coesistenza di servizi nido a gestione diretta pubblica, servizi nido in concessione e servizi nido e spazio Be.Bi, consente di rendere disponibili ogni anno 21.700 posti su un totale nazionale di 198.700, pari all’11%, «offrendo un significativo abbattimento della storica lista d’attesa».

Un terzo di questi posti, ha evidenziato Rossi Doria, «sono acquisiti attraverso convenzioni con soggetti gestori inseriti nell’Albo delle Strutture Nido e degli Spazi Be.Bi privati accreditati con Roma Capitale, a seguito di una domanda esaminata da un’apposita Commissione Tecnico Amministrativa permanente. L’Albo è accessibile a qualsiasi struttura educativa del territorio ed è soggetto a revisione annuale».

1° settembre 2015