Cei: la rinascita del Paese passa da esempi di dedizione al bene comune

La Conferenza dei vescovi commenta le onorificenza conferite dal presidente Mattarella: «Forza della testimonianza che diventa esempio da seguire»

La Conferenza episcopale italiana commenta via social le trentasei onorificenze al merito della Repubblica italiana conferite ieri, 29 dicembre, dal presidente Sergio Mattarella, che  «premiano la straordinarietà di scelte e gesti nell’ordinarietà della vita di tutti i giorni. È la forza della testimonianza che diventa esempio concreto da seguire e imitare».

In aggiunta, proseguono i vescovi, «in Chiara Amirante, don Luigi D’Errico, padre Salvatore Morittu, don Tarcisio Moreschi e Fausta Pina questa testimonianza è annuncio e incarnazione del Vangelo. La rinascita del Paese – è la conclusione del post – passa da esempi d’impegno civile e di dedizione al bene comune, come quelli indicati oggi dal presidente Mattarella».

30 dicembre 2020