Coronavirus, a Roma nessun decesso in 48 ore

Andamento stabile dei contagi, 85 contagi nella regione. Entro maggio selezione dei primi volontari per sperimentare il nuovo vaccino

Proseguono le notizie confortanti sul fronte della lotta al coronavirus nel Lazio. Ottantacinque i casi registrati di positività e un trend al 1,5%, nessun decesso a Roma nelle ultime 48 ore: è il dato diffuso dalla Regione nel pomeriggio di domenica 26 aprile. Aumentano intanto i controlli sulle Rsa e le strutture socio-assistenziali private accreditate: sono 534 le strutture per anziani ispezionate su tutto il territorio.

L’assessore regionale alla Sanità e l’Integrazione socio-sanitaria Alessio D’Amato ha annunciato che «entro maggio saranno selezionati i primi volontari per la sperimentazione del nuovo vaccino per il Covid-19 e Roma e l’Istituto Spallanzani sono in prima linea in questo progetto di ricerca. È una sfida molto ambiziosa, ma siamo pronti e siamo l’unica Regione ad aver investito sulla sperimentazione per il vaccino».

A livello nazionale torna ad aumentare il numero dei malati, dopo cinque giorni di discesa (il 25 aprile erano 105.847, ieri 106.103). A pesare soprattutto le cifre delle due regioni più colpite: la Lombardia e il Piemonte. Ma per la prima volta il numero degli italiani morti in un solo giorno per il coronavirus segna un calo importante: nelle ultime 24 ore sono decedute 260 persone, il dato più basso da 42 giorni. Diminuiscono i ricoverati nelle terapie intensive, diminuiscono le persone in ospedale, aumentano i guariti (ad oggi sono 64.928, altri 1.808 in più). Ma l’ultimo indicatore a scendere, dicono gli esperti, sarà proprio quello dei morti (finora 26.644 in tutta Italia, stando almeno ai dati ufficiali).

Tornando alla situazione regionale, nella Asl Roma 1 prosegue l’attenzione sulla situazione dell’Università Salesiana dove è in corso l’indagine epidemiologica. Si amplia la forbice tra coloro che escono dalla sorveglianza domiciliare (20.123) e coloro che sono entrati in sorveglianza (11.102), di circa 9 mila unità. Forte incremento dei guariti, sono 71 in 24 ore per un totale di 1.347. All’ospedale pediatrico Bambino Gesù, sono 20 pazienti i ricoverati al Centro Covid di Palidoro: 6 mamme e 14 bambini. I tre bambini ricoverati in terapia intensiva continuano a migliorare e a rispondere bene alle cure. Due i decessi in regione, uno nel Viterbese e uno nel Reatino.

27 aprile 2020