Coronavirus: record di somministrazioni di vaccino

Nella giornata dell’11 gennaio effettuate oltre 686mila inoculazioni, con circa 77.500 prime dosi. Circa 4 milioni le dosi in arrivo, di cui oltre 800mila pediatriche

Nella lotta al coronavirus, «continua il trend positivo di prime dosi e booster». Lo evidenzia il generale Francesco Paolo Figliuolo, alla guida della Struttura commissariale per l’emergenza Covid, rendendo noto che nella giornata di ieri, 11 gennaio, in Italia si è registrato un nuovo record di somministrazioni di vaccini anti-Covid, con oltre 686mila inoculazioni: circa 77.500 le prime dosi – di cui 48mila a bambini – e 22.500 le prime dosi per over 50; quasi 550mila le terze dosi.

«Il generale Figliuolo – si legge in una nota -, nel ringraziare tutto il personale sanitario per il costante sforzo profuso a favore della salute dei nostri concittadini, ha evidenziato le capacità espresse dalla macchina organizzativa delle Regioni e delle Province autonome coordinate dalla Struttura commissariale». Intanto già dalla giornata di oggi, 13 gennaio, e fino a venerdì 14 è in programma l’arrivo in Italia di ulteriori 4 milioni di dosi di vaccino, che verranno distribuite alle Regioni e province autonome. Nel dettaglio, informano dalla Struttura commissariale, «saranno consegnati circa un milione di dosi di Moderna, 2,1 milioni di Pfizer per adulti e oltre 800mila di preparato pediatrico Pfizer».

12 gennaio 2022