Dal 1° luglio riaprono i centri anziani

Nuove opportunità di socializzazione per i cittadini della terza età. Attività culturali e ricreative nel rispetto delle norme di prevenzione del contagio

Nuove occasioni di socializzazione per gli anziani che vivono a Roma grazie alla riapertura dei centri sociali anziani. Le porte potranno riaprirsi dal 1° luglio nei circa 150 centri anziani attivi a Roma dopo la decisione della Giunta capitolina che nelle scorse settimane aveva dato il via alla ripartenza del servizio. Ora, con tutta l’Italia in zona bianca da lunedì 28 giugno, il vistoso calo dei contagi e l’eliminazione dell’obbligo di mascherine all’aperto sempre da lunedì, gli anziani, che hanno sofferto tanto durante la pandemia, avranno un’opportunità di incontro e di ritrovo, con attività ricreative, sociali, culturali e di informazione, sia pure ancora nel rispetto delle vigenti disposizioni sanitarie e di prevenzione del contagio.

I Municipi hanno ricevuto una circolare dal Dipartimento Politiche Sociali del Campidoglio con le informazioni utili a garantire la riapertura in sicurezza sui relativi territori. «I centri sociali anziani rappresentano un punto di riferimento importante per i cittadini della terza età, fra i più provati dalle conseguenze delle misure di distanziamento rese necessarie dalla pandemia», commenta Virginia Raggi, sindaco di Roma.

23 giugno 2021