Elezioni e astensione record, Forum DD: «Una sveglia per tutti»

Il Forum Disuguaglianze e diversità “legge” il risultato elettorale evidenziando il divario profondo tra la vivacità del Paese e la sua traduzione in politiche e azioni

All’indomani delle elezioni politiche che hanno visto la vittoria storica di Fratelli d’Italia – la prima del centro destra nella storia della Repubblica -, il coordinamento del Forum Disuguaglianze e diversità legge il risultato elettorale sottolineando anzitutto il divario profondo fra la vivacità del Paese e la sua traduzione nella politica organizzata, che si è espresso nell’astensione a livelli record e poi nell’esito stesso del voto. «La capacità e il coraggio di visione, le pratiche, il metodo, le proposte di migliaia di esperienze del Paese non generano politica organizzata capace di tradurre i sentimenti della società in politiche e azioni – osservano -. Singoli candidati e singole candidate hanno pazientemente cercato di rappresentare quei saperi e quelle aspirazioni. Ma non basta».

Da parte sua, il Forum DD, assicurano, «continuerà a lavorare con ancor più forza per sviluppare e diffondere proposte serie e radicali di cambiamento e per svolgere sempre più un’essenziale funzione di formazione». Il “come” è «una strategia di alleanze: per obiettivi specifici, per alzare la voce in modo corale, come avverrà il prossimo 5 novembre alla manifestazione “Non per noi ma per tutte e tutti”, per favorire quel “partito di giustizia sociale e ambientale” che oggi non c’è, per dialogare con gli eletti e le elette in Parlamento che hanno un disegno di cambiamento». Si tratta, evidenziano, di «un campo largo, questo sì, fertile e radicale, che può fare la differenza».

26 settembre 2022