Francesco Giovedì Santo a Rebibbia

Annunciato dalla Prefettura della Casa Pontificia il luogo della celebrazione della Messa in Coena Domini, nella quale laverà i piedi ad alcuni detenuti

Annunciato dalla Prefettura della Casa Pontificia il luogo della celebrazione della Messa in Coena Domini, nella quale laverà i piedi ad alcuni detenuti

Dopo il carcere minorile di Casal del Marmo e il Centro Santa Maria della Provvidenza della Fondazione don Gnocchi, quest’anno sarà la Casa circodnariale di Rebibbia Nuovo complesso a ospitare il 2 aprile, Giovedì Santo, la celebrazione di Francesco per la Messa nella Cena del Signore. Lo ha comunicato la Prefettura della Casa Pontificia in una nota, diffusa questa mattina, mercoledì 11 marzo, dalla Sala stampa vaticana.
Il pontefice resta dunque fedele alla consuetudine dei suoi anni di arcivescovo di Buenos Aires, quando era solito celebrare la Messa “nella cena del Signore” in uno dei luoghi simbolo della povertà: carceri, ospedali, centri di accoglienza per poveri ed emarginati. Celebrazioni nel segno della semplicità, come quelle che si sono già succedute a partire dalla nomina al soglio pontificio.
L’appuntamento, per quest’anno, è alle 17.30 nella Chiesa del “Padre nostro”. Nel corso della celebrazione, Francesco laverà i piedi ad alcuni detenuti e con loro anche ad alcune detneute della vicina Casa circondariale femminile.
11 marzo 2015