Francesco, rinviato il viaggio apostolico a Malta

Il portavoce vaticano Bruni: «Rinviato a data da definirsi», a causa della situazione mondiale in corso. La data originariamente fissata al 31 maggio

«A causa della situazione mondiale in corso e in accordo con le autorità e la Chiesa locale, l’annunciato viaggio apostolico a Malta è stato rinviato a data da definirsi». Lo ha dichiarato ai giornalisti il direttore della Sala Stampa della Santa Sede Matteo Bruni. Francesco avrebbe dovuto recarsi in visita apostolica a Malta e Gozo il 31 prossimo 31 maggio.

Dalla Santa Sede era già stato presentato il logo della visita: delle mani che si indirizzano verso la Croce, provenienti da una nave in balìa delle onde. «Le mani rappresentano un segno di accoglienza del cristiano verso il prossimo e l’assistenza a coloro che sono in difficoltà, abbandonati al loro destino – la spiegazione già fornita dalla Sala stampa -. La barca rammenta il drammatico racconto del naufragio dell’apostolo Paolo sull’isola di Malta (cfr At 27,27-44) e l’accoglienza riservata dai maltesi all’apostolo e ai naufraghi (cfr At 28,1-10)», già oggetto anche di alcune delle udienze del mercoledì di Papa Francesco». Il motto del viaggio apostolico: “They showed us unusal kindness” (Acts 28, 2).

23 marzo 2020