Genitori in chat: suggerimenti e consigli pratici per non “rovinare” la vita dei propri figli

Essere genitori, seguire i propri figli organizzando reti sociali funzionali, gestire i tempi e le attività, favorire la loro crescita è particolarmente complesso al tempo dei social e della conversazione sempre aperta.

La domanda che ci facciamo è la seguente: WhatsApp supporta o complica questo compito? Funziona in termini di sostegno oppure rende le relazioni tra genitori – e spesso anche tra i figli – più difficili da tenere insieme?

Si tratta di una domanda che sorge spontanea leggendo le cronache quotidiane e seguendo alcune conversazioni spontanee: chat di classe, non solo del ciclo attuale ma anche dei cicli precedenti, del gruppo sportivo, del catechismo, del gruppo del mare, ma potremmo aggiungere molti altri esempi. Troppi spazi da gestire, considerando la routine quotidiana.

fonte WeCa, Associazione Webmaster Cattolici