Giorgio La Pira verso la beatificazione

Papa Francesco ha autorizzato la Congregazione a promulgare i Decreti riguardanti, tra l’altro, anche il Servo di Dio Giorgio La Pira riconoscendone le virtù eroiche

Papa Francesco ha autorizzato la Congregazione delle cause dei santi a promulgare il decreto riguardante le virtù eroiche del “sindaco della pace” Giorgio La Pira. Lo comunica la Sala stampa vaticana. Nato in Sicilia, a Pozzallo il 9 gennaio 1904, è stato sindaco di Firenze in due momenti dal 1951 al 1957 e dal 1961 al 1965. È morto a Firenze il 5 novembre 1977.

Per proclamarlo beato servirebbe il riconoscimento di un miracolo attribuito all’intercessione di La Pira, che i fiorentini chiamavano già “santo” quando era in vita. Durante il processo di beatificazione, aperto nel 1986 dall’arcidiocesi di Firenze, sono stati esaminati numerosi scritti, editi e inediti e ascoltati oltre 200 testimoni, con rogatorie internazionali che si sono svolte anche a Mosca, a Gerusalemme, in Marocco, in Egitto e in molte altre città.

Nella stessa nota stampa si legge che il Papa durante l’udienza con il cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi ha promulgato anche i Decreti riguardanti le virtù eroiche del Servo di Dio Pietro Di Vitale, nato nel 1916 a Castronovo di Sicilia e morto nel 1940; della serva di Dio Alessia González-Barros y González, nata il 7 marzo 1971 a Madrid e morta a Pamplona il 5 dicembre 1985 e del Servo di Dio Carlo Acutis, nato a Londra nel 1991 e morto a Monza nel 2006.

 

5 luglio 2018