Giornata mondiale Aids, il Papa: «Trattamenti equi ed efficaci»

Le parole al termine dell’udienza generale: «Occasione per ricordare tante persone affette dal virus». La richiesta di preghiera per il viaggio a Cipro e in Grecia

«Ricorre oggi la Giornata mondiale contro l’Aids. È un’importante occasione per ricordare le tante persone affette da questo virus, per molte delle quali, in alcune zone del mondo, non è disponibile l’accesso alle cure essenziali». Lo ha ricordato il Papa al termine dell’udienza di oggi, 1° dicembre, prima del saluto ai fedeli italiani che conclude, come di consueto, l’appuntamento del mercoledì. «Auspico un rinnovato impegno solidale per garantire trattamenti sanitari equi ed efficaci», ha aggiunto ancora Francesco.

Prima del congedo dai fedeli che affollavano l’Aula Paolo VI, il pontefice ha ricordato anche il viaggio che domani, 2 dicembre, lo porterà prima a Cipro e poi in Grecia, «per compiere una visita alle care popolazioni di quei Paesi ricchi di storia, di spiritualità e di civiltà. Sarà un viaggio alle sorgenti della fede apostolica e della fraternità tra cristiani di varie confessioni», ha affermato. Quindi, anticipando uno dei momenti più significativi del viaggio apostolico, ha aggiunto: «Avrò anche l’opportunità di avvicinare un’umanità ferita nella carne di tanti migranti in cerca di speranza: mi recherò a Lesvos. Vi chiedo, per favore, di accompagnarmi con la preghiera. Grazie».

1° dicembre 2021