I droni della Croce Rossa per monitoraggio, sanificazione e trasporto materiale sanitario

La flotta è già stata preparata con dotazione tecnologiche necessarie. Da Jaguar Land Rover Italia offerte diverse vetture per supportare il progetto

Droni in alto assetto tecnologico: sono le unità Sapr (Sistemi aeromobile a pilotaggio remoto) della Croce Rossa Italiana, pronte a essere schierate per realizzare, in caso di necessità, azioni di prevenzione al contagio e trasporto di materiali sanitari urgenti, anche grazie alla collaborazione con Jaguar Land Rover Italia che ha messo a disposizione diverse vetture per supportare il progetto. I droni, spiegano dall’organizzazione, sono stati preparati con «dotazioni tecnologiche in grado di effettuare inoltre il monitoraggio aereo delle aree interessate, operazioni in zone altrimenti inaccessibili, interventi in emergenza». Queste unità infatti, utilizzate per le attività di ricerca e soccorso (Search and rescue, Sar), «grazie al ruolo svolto nelle emergenze nazionali e internazionali sono state equiparati dal ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ad aeromobili di Stato, così che possano operare in qualunque scenario operativo».

È stato messo a punto anche un piano di intervento per garantire il coordinamento con le autorità aeronautiche, civili o militari interessate nell’area delle operazioni, lo svolgimento delle operazioni in sicurezza e l’elaborazione e la trasmissione in tempo reale dei dati acquisiti, informano da Cri. In particolare le unità Sapr sono state predisposte per comunicazioni alla popolazione su salute e sicurezza tramite speakers installati sui droni; screening aereo per individuare assembramenti e ridurre il rischio contagio; controllo della temperatura corporea a distanza di sicurezza per gli operatori, tramite termocamere ad alta risoluzione Rgv. Ancora, sono pronti a operare sanificazione con irrorazione aerea di aree a rischio come triage, ospedali da campo, tendostrutture, con droni speciali configurati ad hoc; consegna di materiale sanitario urgente tra cui mascherine, dispositivi medici, tamponi e dove necessario defibrillatori. Le auto rese disponibili da Jaguar Land Rover Italia permetteranno alle squadre Sapr di muoversi su tutto il territorio nazionale e saranno inizialmente utilizzate dalla Cri in Lombardia, Emilia Romagna e Lazio per poi essere trasferiti nel caso intervengano diverse necessità.

9 aprile 2020