I giovani e l’amore al centro del corso organizzato dalla Pastorale familiare

Torna l’iniziativa di formazione per genitori, animatori, insegnanti, catechisti, sacerdoti e religiosi o religiose. Nove incontri per mettere a tema il rapporto dei ragazi con amore, affettività e sessualità

Anche quest’anno il Centro diocesano per la pastorale familiare, in collaborazione con la Fondazione Ut Vitam Habeant, propone il corso di formazione «Giovani: Amore – Affettività – Sessualità». Nove incontri, da martedì 20 gennaio al 17 marzo 2015, nel Palazzo Lateranense, sede del Vicariato di Roma, dalle 19 alle 21. «La sessualità, l’affettività, l’amore – sottolineano i promotori – sono componenti essenziali della persona, sono realtà volute e pensate da Dio per ogni uomo e donna. Per conoscerne i fondamenti e per confrontarsi con la società e con la cultura attuale, invitiamo gli educatori dei giovani e i giovani stessi a partecipare a questa serie di incontri».

Il corso è pensato per i genitori, gli animatori di pastorale giovanile, i sacerdoti, i religiosi e le religiose, per le persone in formazione sacerdotale e religiosa, i catechisti, gli educatori e responsabili di gruppi giovanili, gli insegnanti. La Pontificia Università Lateranense, tramite l’Istituto superiore di scienze religiose Ecclesia Mater, offrirà i crediti formativi ai partecipanti (iscrizioni direttamente all’inizio del corso, tel. 06.69886211, email: luca.pasquale@vicariatusurbis.org).

Si parte con una riflessione su «verità e splendore della differenza sessuale» per continuare con l’educazione «alle scelte importanti»; spazio quindi all’adolescenza con l’approfondimento sullo sviluppo psicologico e affettivo di questa fascia di età. Al centro dell’attenzione l’«antropologia e teologia dell’amore e del matrimonio» ma anche «amore e sessualità su Internet», particolarmente significativa in un contesto in cui è diffusissimo l’utilizzo degli smarthpone da parte di giovani e ragazzi e il loro accesso ai social network. Ancora, in programma anche un focus sull’identità sessuale; poi una riflessione su «regolazione naturale della fertilità e contraccezione» e una panoramica finale sulle esperienze di aiuto alla vita a Roma.

19 gennaio 2015