Il BabBus Natale per i piccoli dei centri Caritas

L’iniziativa in programma per domenica 5 gennaio alle Officine Storiche dell’azienda. I bambini potranno giocare e abbracciare Babbo Natale coi folletti

Un giorno speciale, in compagnia di maghi, animatori, ballerini e giocolieri. È il singolare “regalo” dei dipendenti dell’azienda di trasporti Atac ai bambini ospiti dei diversi centri di accoglienza della Caritas di Roma. L’appuntamento è per domenica 5 gennaio, alle Officine Storiche di Atac. I piccoli ospiti della Caritas troveranno un colorato bus a due piani, il “BabBus Natale”, trasformato nella casa di Babbo Natale. Qui avranno l’opportunità di giocare e di abbracciare Babbo Natale di persona, con i folletti.

In particolare, nel territorio della diocesi la Caritas ha due strutture di accoglienza per mamme con bambini: Casa di Cristian, in via Anicio Paolino 64 (tel. 06.6282696, email casadicristian@caritasroma.it), e Casa dell’Immacolata, in via delle Nespole 91 (tel. 06.23248457, email casaimmacolata@caritasroma.it). A questi servizi si aggiungono poi i Centri di prima accoglienza per minori, da quello di Torre Spaccata (tel. 06.23267202) a quello di via Venafro (tel. 06.40501642), fino al Centro Tata Giovanni,  in viale di Porta Ardeatina (tel. 06.5745375, email). Per tutti e tre i Centri la mail di riferimento è:  intervento.minori@caritasroma.it. Ancora, ai minori sono dedicati anche due Centri di seconda accoglienza: la Casa in semi autonomia di via Venafro 28 e la Casa famiglia per ragazze “Domus Nostra”, in via Bartolomeo Gosio 66, a Grottaferrata (email: domusnostra@caritasroma.it).

3 gennaio 2020