Il cardinale Czerny nuovamente in Ucraina

Lo ha annunciato il portavoce vaticano Bruni: partirà «nei prossimi giorni, per manifestare la vicinanza del Papa a quanti vivono le conseguenze della guerra»

Il direttore della Sala stampa della Santa Sede Matteo Bruni lo ha comunicato ieri, 14 marzo, ai giornalisti: «Nei prossimi giorni Sua Eminenza il cardinale Michael Czerny partirà nuovamente alla volta dell’Ucraina, su richiesta di Papa Francesco, per manifestare la vicinanza del Santo Padre a quanti vivono con dolore le conseguenze della guerra in corso».

Il cardinale, ha precisato il portavoce vaticano, arriverà in Slovacchia domani, 16 marzo, per recarsi poi al confine ucraino nei giorni successivi. Il pontefice, ha assicurato ancora Bruni, «segue con la preghiera questa missione, come quelle dei giorni scorsi, e, tramite Sua Eminenza, desidera rendersi prossimo a coloro che fuggono dai combattimenti e soffrono per la violenza di altri uomini».

Dall’8 all’11 marzo, il porporato è già stato a Budapest, dove ha incontrato numerosi profughi ucraini arrivati nella Capitale ungherese per poi trasferirsi in altre città europee. Czerny ha visitato anche i centri delle realtà caritative che li assistono, recandosi alla frontiera di Barabaś e, da lì, oltrepassando il confine verso l’Ucraina, facendo tappa nella cittadina di Beregove.

15 marzo 2022