Il Centro Ohana riapre le porte

Torna attiva la struttura diurna per bambini nella parrocchia di Santa Maria Causa Nostrae Laetitiae, nata nel gennaio 2019 e finanziata coi fondi dell’8xmille

Dopo la chiusura forzata imposta dal Covid-19, torna attivo il Centro diurno “Ohana”, nella parrocchia di Santa Maria Causa Nostrae Laetitiae, al Villaggio Breda, nel quadrante est della Capitale. Una struttura nata nel gennaio 2019 grazie al progetto della Caritas diocesana di Roma “Un nido per tutti” e finanziata con i fondi dell’8xmille alla Chiesa cattolica. Al momento, nel Centro sono accolti i bambini delle famiglie che lo frequentavano fino al marzo scorso, insieme ai piccoli di nuove famiglie vittime delle difficoltà socio-economiche legate proprio alla pandemia.

“Ohana” è aperto cinque giorni a settimana dalle 8.30 alle 12.30, a titolo gratuito, per i bambini da uno a cinque anni. «Le famiglie che si rivolgono al Centro – informano dalla Caritas  diocesana – hanno in comune un quadro complessivo di vulnerabilità sociale causato dalle difficoltà linguistiche, dall’assenza di un’occupazione lavorativa, dalla difficoltà di accesso alla rete dei servizi educativi del territorio che si sono amplificate a causa del Covid-19. È uno spazio concreto in cui l’attività educativa e ludica rivolta ai bambini si unisce a quella sociale rivolta alle loro famiglie».

La riapertura rafforza l’obiettivo che da sempre contraddistingue la realtà di “Ohana”: «Non abbandonare coloro che più di altri hanno subito il peso della situazione di incertezza e instabilità che caratterizza il tempo della pandemia, fornendogli uno spazio nel quale poter trovare sostegno e un po’ di serenità per loro stessi e i loro figli».

20 ottobre 2020