Il Medio Oriente nelle intenzioni di preghiera di Francesco per novembre

Online il videomessaggio realizzato dalla Rete mondiale di preghiera del Papa: «Nasca uno spirito di dialogo, di incontro e di riconciliazione»

Dedicato al Medio Oriente il videomessaggio di Francesco per il mese di novembre, realizzato dalla Rete mondiale di preghiera del Papa. «Preghiamo perché in Medio Oriente nasca uno spirito di dialogo, di incontro e di riconciliazione», è l’invito del pontefice, che ricorda come in quelle terre «la convivenza e il dialogo tra le tre religioni monoteiste si basano su legami spirituali e storici». Ancora, Francesco sottolineando che «oggi molte comunità cristiane, insieme e ad altre ebree e musulmane, lavorano qui per la pace, la riconciliazione e il perdono».

Questo mese, commenta padre Frédéric Fornos, direttore internazionale della Rete mondiale di preghiera del Papa, «Papa Francesco ci invita ad aprire il cuore e la preghiera al Medio Oriente». Anche padre Fornos la ricorda come la terra in cui sono nate le tre grandi religioni monoteiste: «La terra di Abramo, Isacco e Giacobbe, la terra dei profeti, la terra di Gesù». La Chiesa stessa, sottolinea, è nata lì, dove, da allora, i cristiani sono presenti.

6 novembre 2019