In Campidoglio i sindaci delle Capitali europee

In programma per mercoledì 1° ottobre l’appuntamento promosso da Roma Capitale nell’ambito del semestre italiano di presidenza Ue, dedicato allo sviluppo di un’Agenda urbana comune. Tra i temi, immigrazione e politiche di accoglienza

Sindaci e rappresentanti delle Capitali europee si riuniscono a Roma domani, mercoledì 1° ottobre, per un appuntamento dedicato al tema “Per lo sviluppo di un’Agenda urbana europea”. L’incontro, promosso da Roma Capitale nell’ambito del semestre italiano di presidenza dell’Unione europea, è un’occasione di confronto sul ruolo delle città europee, e delle Capitali in particolare, attraverso la costruzione di un’Agenda urbana condivisa. Una necessità, quest’ultima, emersa durante il vertice del febbraio scorso a Bruxelles dedicato alle “Città di domani”, nella quale era stato proprio il sindaco Ignazio Marino a dare appuntamento a Roma ai “colleghi” delle altre Capitali, dando corpo all’esigenza di un confronto collegiale.

La mobilità, la coesione sociale, l’immigrazione, le politiche di accoglienza. Questi alcuni dei temi che saranno all’ordine del giorno, a partire dai quali i sindaci cercheranno di porre le basi di un’Agenda comune. Due le sessioni di lavoro in programma: dopo gli arrivi fissati alle 9.30, dalle 10 alle 13 si lavorerà a porte chiuse nella sala della Protomoteca. Quindi intorno alle 13.30 sindaci e delegati si sposteranno nella Sala Esedra del Marco Aurelio, nei Musei Capitolini, per una foto di gruppo. A seguire, alle ore 13.45 nella Sala Orazi e Curiazi, il sindaco di Roma e i colleghi delle altre Capitali illustreranno in una conferenza stampa i contenuti della mattinata di confronto, prima di riprendere i lavori alle 15.15, con il benvenuto di Marino nell’Aula Giulio Cesare, che ospiterà la sessione pomeridiana aperta alla stampa accreditata.

In apertura è previsto l’intervento del Commissario europeo alle politiche regionali Johannes Hahn; nel corso del pomeriggio prenderanno la parola il presidente dell’Anci Piero Fassino, la vicepresidente di Eurocities Johanna Rolland e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Graziano Delrio, al quale saranno affidate le conclusioni. Sarà presente anche il ministro degli Affari regionali, Autonomie e Sport Maria Carmela Lanzetta. Tra gli altri, sono attesi i primi cittadini di Atene, Bratislava, Bruxelles, Bucarest, Dublino, Helsinki, Parigi, Sofia, La Valletta, Vienna, Zagabria. Con loro anche il vice sindaco di Londra e rappresentati di città come Amsterdam, Berlino, Budapest, Lisbona, Lubiana, Nicosia, Riga, Tallin e Varsavia.

30 settembre 2014