La Maturità torna “normale”: la prova scritta di italiano per oltre 500mila studenti

Al via gli esami di Stato: 6 ore per affrontare una delle 7 tracce predisposte per il ritorno degli scritti, dopo la pandemia. Il ministro Bianchi: «Ci siamo! Buon lavoro a tutte e a tutti». Coinvolte 27.319 classi, in cui sono impegnate 13.703 commissioni

Maturità al via oggi, 22 giugno, per oltre 520mila studenti in tutta Italia. E dopo lo stop di due anni imposto dalla pandemia di coronavirus, torna la prova scritta di italiano. 6 ore, per affrontare una delle 7 tracce predisposte dal ministero dell’Istruzione, che sono state svelate alle 8.30. Due relative all’analisi del testo: una sulla poesia “La via ferrata”, dalle Myricae di Giovanni Pascoli; l’altra sulla novella di Giovanni Verga “Nedda, Bozzetto siciliano”. Per il tema argomentativo, viene proposto un testo tratto da “La sola colpa di essere nati”, il libro scritto dalla senatrice a vita Liliana Segre con l’ex pm Gherardo Colombo; disponibile anche una traccia ad argomento musicale con un testo di Oliver Sacks da “Musicofilia”, a partire dal quale si chiede un ragionamento sul potere che la musica esercita sugli esseri umani.

Ancora, viene offerta ai ragazzi una traccia con un discorso pronunciato alla Camera dal premio Nobel per la Fisica 2021 Giorgio Parsi, relativo ai cambiamenti climatici. Il punto di partenza è il monito dello scienziato: «L’umanità deve fare scelte essenziali». Di qui l’invito agli studenti a rispondere a una serie di domande, esprimendo le proprie opinioni. Presente anche una traccia sul tema dell’iperconnessione: una riflessione a partire da un testo di Vera Cheno e Bruno Mastroianni, che ha per titolo “Tienilo acceso: posta commenta condividi senza spegnere il cervello”. Quindi, per la tipologia C che riguarda l’attualità, ai maturandi è proposto anche un testo tratto da Luigi Ferrajoli: “Perché una Costituzione della Terra?”, sulle conseguenze del Covid-19.

Ammesso agli esami il 96,2% dei candidati. Coinvolte dunque nella prova 27.319 classi, che vedono impegnate 13.703 commissioni. E in classe, quest’anno, cade l’obbligo della mascherina, che è «raccomandata» solo laddove sia impossibile garantire il distanziamento interpersonale di almeno un metro». Su Twitter il messaggio di auguri del ministro Patrizio Bianchi: «Ragazze e ragazzi, ci siamo! È partita la #Maturità2022. Buon lavoro a tutte e a tutti!», ha scritto, accanto alla foto in cui compare nell’atto di pubblicare la chiave elettronica con la quale le scuole hanno potuto decrittare i titoli della prima prova scritta.

22 giugno 2022