La Via Lauretana raccontata nel libro di Giacomo Alimenti

Nei tre volumi dell’opera, una guida per il pellegrino che voglia ripercorrere l’antico tracciato. Presentazione il 6 dicembre all’Archivio di Stato

Comincia domenica 8 dicembre, con la cerimonia di apertura della Porta Santa del Santuario della Santa Casa a Loreto, il Giubileo Lauretano concesso da Papa Francesco in occasione dei cento anni dalla proclamazione della Madonna di Loreto come patrona degli aviatori, poiché nel 1294 la Santa Casa di Nazareth sarebbe stata prodigiosamente portata in volo dagli angeli nella città marchigiana, meta di pellegrinaggi fin dagli inizi del XIV secolo. Del cammino seguito già dai primi pellegrini, la strada di collegamento tra Recanati e la zona costiera, tratta l’opera in tre volumi “L’antica Via Lauretana. Viaggio si corporale come spirituale da Roma a Loreto”. Scritta dall’architetto Giacomo Alimenti, viene presentata questo pomeriggio, 6 dicembre, alle 17, nella Sala Alessandrina dell’Archivio di Stato di Roma, alla presenza del cardinale vicario Angelo De Donatis, autore dell’introduzione al volume dedicato al percorso laziale.

antica via lauretana giacomo alimenti«Quest’opera nasce con l’obiettivo di fare della cultura, e in particolare della spiritualità lauretana, la risorsa per lo sviluppo del territorio attraversato dall’antico itinerario e dai suoi diverticoli – spiega Alimenti -, favorendo così la nascita di un’imprenditorialità culturale giovanile, innovativa e qualificata. È all’interno di questo contesto tematico che ha avuto origine la mia ricerca, condotta in seno alla Scuola di Dottorato dell’Università di Macerata e sostenuta dalla Fondazione di culto e religione “Vaticano II”». L’opera del giovane architetto è ricca di riferimenti archivistici e bibliografici e si colloca «su un filone di rinnovato interesse storiografico nei riguardi dell’antica Via Lauretana»; in particolare, illustra tutti i luoghi posti subatlantico itinerario peregrinatorio, compresi i paesi contigui.

antica via lauretana«Descrivo la geografia e la storia dei vari centri – dice Alimenti – dando rilievo ai segni del culto mariano-lauretano espresso in chiese, edicole e immagini varie che confermano il passaggio dei pellegrini da o per Loreto». In questo senso, quindi, la pubblicazione «si configura come una guida documentata e ricca per il pellegrino che voglia ripercorrere l’antico tracciato della Via Lauretana, godendosi il paesaggio, la storia, l’arte e le testimonianze di fede dei singoli centri». Interessanti le parti che attengono «alle modalità di svolgimento confraternale del pellegrinaggio – illustra ancora l’autore – e alle istruzioni per “riportare frutto di salute”», così come le note di costume «sul pellegrinaggio di uomini illustri: da uomini d’armi o di cultura a santi e beati».

6 dicembre 2019