L’Azione cattolica verso la XVII Assemblea nazionale

Appuntamento online dal 25 aprile al 2 maggio, sul tema “Ho un popolo numeroso in questa città . Coinvolti oltre 800 delegati. L’udienza del Papa

Ho un popolo numeroso in questa città”: è questo il tema della XVII Assemblea nazionale dell’Azione cattolica italiana che dal 25 aprile al 2 maggio vedrà radunati sulla piattaforma Zoom oltre 800 delegati, in rappresentanza degli oltre 270mila soci di Ac di tutte le età, presenti in 5.400 parrocchie e in tutte le diocesi d’Italia, tra cui 53mila educatori e animatori. Oltre 7mila i sacerdoti assistenti. L’Assemblea eleggerà il Consiglio nazionale dell’associazione per il prossimo triennio. Le diverse sessioni, informano dall’associazione, potranno essere seguite in diretta sul canale YouTube e sulla pagina Facebook dell’Azione cattolica mentre comunicati, foto e altri materiali  sull’Assemblea saranno disponibile sul sito dedicato. Nonostante la convocazione virtuale, a motivo delle restrizioni imposte dalla pandemia di coronavirus, non mancherà comunque il contatto con il Papa: nella mattina di venerdì 30 aprile infatti Francesco riceverà in udienza privata il Consiglio nazionale uscente.

«In questo anno e più di pandemia – affermano dall’associazione – l’Azione Cattolica non si è fermata ma è riuscita a reinventare, con coraggio e creatività, nuove forme per incontrarsi, per servire e animare la realtà ecclesiale in cui è inserita, per contribuire a sostenere il tessuto sociale. Ha cercato di essere vicina alle persone e ai loro problemi sia con tante iniziative volte al supporto economico di molte famiglie, sia cercando di alimentare la speranza e di costruire il senso di comunità». È in linea con questa prospettiva anche la scelta del tema che farà da filo conduttore all’appuntamento assembleare: “Ho un popolo numeroso in questa città”.

«Quello che sperimentiamo è un tempo inedito e incerto ma tutta l’Ac intende viverlo con questo “popolo” e in questa “città”: abitando questa stagione della storia dell’umanità lasciandosene interpellare, assumendo comunque uno sguardo fiducioso, compiendo scelte coraggiose e innovative, per avviare processi di cambiamento di lungo respiro nella società e nella comunità ecclesiale», si legge nella nota diffusa alla vigilia. Anche per questo nel programma dell’Assemblea sono state inserite una serata di approfondimenti sul tempo della pandemia, dal titolo “Sulla stessa barca”, e un’altra, il 1° maggio, dedicata al tema del lavoro. «La XVII Assemblea nazionale dell’Ac con tutta la sua ricchezza di volti, storie ed esperienze, collegati da ogni angolo della nostra Italia, costituirà quindi un’occasione davvero importante per ripensarsi all’interno della Chiesa, ma anche della società, per vivere un’esistenza autenticamente cristiana, ma al contempo pienamente laicale», concludono dall’Ac.

23 aprile 2021