Le iniziative di Missio Ragazzi per un’estate “in missione”

Fino al 2 luglio, tre appuntamenti a settimana per tenere viva l’attenzione sul tema, con uno stile a misura di giovanissimi. Appuntamento sui social

Estate, tempo di oratori e centri estivi. Per favorire l’animazione, Missio Ragazzi offre una proposta per vivere un’estate in missione: «Un modo per non rompere quel filo rosso che lega bambini, catechisti ed educatori alle grandi tematiche della mondialità e della missionarietà», spiegano dalla fondazione della Cei che si occupa di missioni ad gentes. Non una proposta di animazione strutturata, da prendere nella sua interezza e vivere con i propri ragazzi, quanto, piuttosto, «pillole (gustose!) di missione, che hanno l’obiettivo di tenere viva l’attenzione dei ragazzi su tematiche importanti, ma con uno stile a loro misura, ovvero divertente, giocoso, allegro».

Nel concreto “Estate in missione 2021” offre tre “pillole” a settimana (il lunedì, il mercoledì e il venerdì), dal 7 giugno fino al 2 luglio: una canzone da imparare e cantare, «scelta in modo che aiuti a riflettere sul tema del Vangelo della domenica, e la proposta di una missione da compiere in prima persona; la presentazione di un bambino coraggioso che con il suo operato ha reso più bello e giusto il mondo e/o la realtà dove vive (le storie sono tratte da Il Ponte d’Oro, rivista dei ragazzi missionari); alcune foto che aiutano a fare il giro del mondo e a scoprire curiosità e particolarità di tanti Paesi lontani».

Si comincia quindi con “Lunedì – musica maestro!”: una canzone legata al Vangelo domenicale e una missione settimanale da realizzare con i ragazzi; poi “Mercoledì – bambini coraggiosi”, con storie di bambini che rendono più bello il mondo con la loro inventiva e il loro coraggio; “Venerdì – worldpic”, foto che «catapultano in posti meravigliosi: luoghi ricchi di storia o bellezze naturali che aiutano ad innamorarsi della Terra e fanno scoprire il Creato come dono». L’appuntamento è sui social di Missio Ragazzi: Facebook, Instagram e Telegram.

9 giugno 2021