Mic card, al via la seconda stagione

Al costo di 5 euro, la possibilità di accedere per 12 mesi, ai Musei civici di Roma Capitale. Open day riservati, con aperture straordinarie e visite guidate

«Sono davvero orgogliosa che la nostra amministrazione possa vantare una così importante innovazione nel settore culturale». Il sindaco di Roma Capitale Virginia Raggi accompagna con queste parole il lancio della seconda stagione della Mic card, la carta che al costo di 5 euro permette di accedere per 12 mesi, illimitatamente, al sistema dei Musei civici della città. Un’opportunità già colta nel primo anno da 88mila persone. Molte le novità in programma per il secondo anno, con un programma disponibile online sul sito dei Musei civici.

«L’obiettivo della Mic – ancora le parole di Raggi – è aprire la rete dei Musei civici a chi abita in città e a chi qui studia, affinché la comunità di cittadini viva senza barriere la cultura, che deve essere sempre più accessibile a tutti». Quindi il grazie della prima cittadina all’assessore alla Crescita culturale Luca Bergamo «per il lavoro svolto». Ed è proprio Bergamo a fare il punto sul «bellissimo risultato» del primo anno, che «ha permesso a tanti di visitare e tornare a conoscere e scoprire i luoghi della cultura. Ogni tre mesi – aggiunge -, verrà stampato e distribuito nei Musei civici il calendario delle attività», che si troveranno anche online. «C’è davvero tanto. Dalle mostre, alle collezioni permanenti, dalle serate con musica e teatro, al fatto di entrare al museo senza fare più la coda, fino alle visite guidate – elenca l’assessore -. Con la Mic chi vive e studia a Roma può godersi i luoghi della cultura tutti i giorni, ogni volta che vuole». Possibilità che dall’inizio del 2020 potrebbe estendersi anche ai residenti nella Città metropolitana.

Tra le novità nel progetto – realizzato in concreto da Zètema Progetto Cultura, in collaborazione con la Sovrintendenza capitolina -, la possibilità di accedere con biglietto ridotto a tutte le mostre al Museo di Roma a Palazzo Braschi e al Museo dell’Ara Pacis, a partire dalle nuove esposizioni. Al Museo di Roma si comincia con “Canova. Eterna Bellezza”, fino al 15 marzo 2020; al Museo dell’Ara Pacis con la mostra “C’era una volta Sergio Leone”, in programma dal 16 dicembre. Ancora, sono riservati in esclusiva ai possessori della Mic, in via gratuita e previa prenotazione allo 060608, gli open day con aperture straordinarie e visite guidate. Il prossimo appuntamento è per il 23 e il 24 novembre e riguarda la Casina di Cardinal Bessarione, il Colombario di Pomponio Hylas, l’Insula di San Paolo alla Regola, la Casa dei Cavalieri di Rodi, Porta Asinaria, il Sepolcro degli Scipioni, l’Insula dell’Ara Coeli, il Mausoleo di Monte del Grano, l’Area Sacra di S. Omobono, l’Auditorium di Mecenate, il Ninfeo degli Annibaldi, Monte Testaccio e l’Ipogeo di Via Livenza.

Sempre riservate ai possessori della Mic le speciali conversazioni e visite guidate nell’ambito dell’iniziativa aMICi, che fino al 17 dicembre sono dedicate ad aspetti particolari delle collezioni di Musei Capitolini, Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali, Centrale Montemartini, Museo dell’Ara Pacis, Musei Di Villa Torlonia, oltre a prevedere passeggiate ai Fori Imperiali, dal Foro di Traiano al Foro di Cesare. Ad accesso gratuito, per i possessori della card, anche le aperture serali de “I weekend della Mic”: ogni sabato uno dei musei del sistema apre le porte dalle 20 alle 24 per accogliere i visitatori con serate di spettacoli e musica in compagnia delle maggiori istituzioni culturali della città. Le prossime date: 2, 9, 16, 23 e 30 novembre e 7 dicembre. Ancora, sabato 14 dicembre torna l’appuntamento con “Musei in musica”, la notte di arte e musica tra le opere dei Musei in Comune che anche in questa edizione sarà completamente gratuita per i possessori della card. Per gli altri, l’ingresso è al prezzo simbolico di 1 euro, così come per “I weekend della Mic”. 

Ai possessori della carta sono anche riconosciute condizioni speciali per visitare i siti storico artistici e archeologici della Sovrintendenza capitolina aperti a gruppi e associazioni culturali esclusivamente su prenotazione allo 060608. I possessori della Mic pagheranno solamente il costo della visita guidata – attualmente obbligatoria -; il biglietto d’ingresso è gratuito. Con la Mic inoltre è possibile usufruire di uno sconto del 10% nelle caffetterie e nei bookshop dei musei.

La Mic card è destinata a residenti, domiciliati temporanei e studenti di università pubbliche o private della Capitale e, al costo di 5 euro, consente l’ingresso gratuito illimitato per 12 mesi in tutti i musei a pagamento del sistema dei Musei civici: Capitolini, Centrale Montemartini, Mercati di Traiano – Museo Fori Imperiali, Museo di Roma in Palazzo Braschi, Museo di Roma in Trastevere, Musei di Villa Torlonia: Casino dei Principi / Casino Nobile / Casina delle Civette, Museo dell’Ara Pacis, Museo Civico di Zoologia e Galleria comunale d’Arte Moderna. Per acquistarla, rinnovarla o regalarla – nella versione gift card – basta andare in una delle biglietterie dei Musei in Comune o nei Tourist Infopoint, o procedere online, con l’aggiunta di 1 euro di prevendita.

Per informazioni: www.museiincomuneroma.itwww.sovraintendenzaroma.it, tel. 060608.

29 ottobre 2019