Nasce il circolo Auser Corviale

La sede all’interno del Comitato Inquilini, nel “Serpentone”, dove abitano 3.500 persone. Il presidente Salvan: presidio per «ricreare un senso di comunità contro la solitudine»

Si trova all’interno del “Serpentone”, il complesso residenziale costruito alla fine degli anni ’70 su una superficie di 603mila metri quadrati, sviluppandosi per la lunghezza di circa un chilometro, il nuovo circolo Auser Corviale inaugurato ieri, 2 luglio. Un organismo che nasce all’interno del Comitato Inquilini Corviale, dove è già presente lo sportello sociale gestito dallo Spi-Cgil.

Attualmente sono circa 3.500 le persone che abitano il Serpentone. Molte le persone anziane e sole, che hanno difficoltà a spostarsi in autonomia. Proprio per questo, ha sottolineato il presidente del Circolo Auser Corviale Roberto Salvan, è importante un presidio in questa zona. Tra le attività che il nuovo circolo Auser metterà in campo a Corviale quello degli accompagnamenti protetti, rivolti alle persone che hanno difficoltà negli spostamenti quotidiani.

L’attività dello sportello sociale, ha riferito Salvan, «ci ha fatto conoscere molti anziani che vivono da soli o che vengono aiutati sporadicamente dai figli o dai nipoti. La presenza dell’Auser vuole ricreare un senso di comunità per tutte le persone che affrontano quotidianamente la solitudine».

3 luglio 2024