Nicaragua: occupata dal governo la proprietà di una congregazione

Il ministero dell’Interno del regime Ortega – Murillo si è insediato in una struttura confiscata alle suore della Fraternità dei poveri di Cristo. Cancellate altre 15 ong

Dall’avvocato e attivista Martha Molina arriva una nuova denuncia relativa alla persecuzione del regime di Daniel Ortega e Rosario Murillo contro la Chiesa cattolica. A León – la seconda città del Nicaragua – il ministero dell’Interno ha occupato con i suoi uffici una proprietà confiscata alle suore della Fraternità dei poveri di Gesù Cristo. «Gli occupanti – sottolinea Molina – non si sono nemmeno preoccupati di cambiare il colore delle pareti o i mobili utilizzati dalle suore».

Ancora, nella giornata di ieri, 6 febbraio, sono state cancellate altre 15 organizzazioni non profit, che vanno ad allungare la lista delle tante ong già soppresse dal regime. Nel dettaglio, 7 di queste – tre delle quali legate alla Chiesa evangelica – sono state cancellate direttamente dal ministero dell’Interno; le altre 8, la metà delle quali di ambito religioso, hanno optato per lo scioglimento volontario, un meccanismo che molte organizzazioni stanno utilizzando per evitare la confisca dei beni.

7 febbraio 2024