Questa piazza non esiste?

Le folle dell’Anno Santo del 1975 che non fanno notizia: così Roma Sette sottolineava il silenzio dei mezzi di comunicazione sulle celebrazioni del Giubileo

Questa fotografia mostra piazza San Pietro durante il discorso del Papa la mattina di Pasqua. C’erano oltre trecentomila persone. Nelle domeniche successive, a mezzogiorno, per l’Angelus con Paolo VI, lo spettacolo, sia pure meno grandioso, non era molto dissimile. La domenica in Albis, per esempio, la folla è stata stimata in men meno di 200mila persone. Più recentemente, domenica 11, giornata mondiale delle comunicazioni sociali, calcoli prudenti hanno valutato i fedeli e i pellegrini presenti in almeno 150mila persone. Più o meno la stessa quantità di gente domenica di Pentecoste. Forse centomila persone c’erano mercoledì scorso, durante la prima «udienza generale» pomeridiana in piazza San Pietro.

Ebbene: questa piazza, questa gente, queste folle sembrano non esistere per la maggior parte dei giornali romani e italiani. Se si radunano tremila persone in piazza Navona a celebrare il divorzio o a reclamare l’aborto, i medesimi giornali dedicano all’avvenimento foto e spazio. Ma 150mila persone di tutto il mondo radunate in piazza San Pietro non «fanno notizia». Già: l’Anno Santo non significa niente…

25 maggio 1975