Rifugiati, le iniziative per la Giornata mondiale

Torna la campagna #WithRefugees, promossa dall’Unhcr. Allo stadio Tre Fontane amichevole tra star del calcio e minori richiedenti asilo. Al Parco della Musica la mostra fotografica “Life for Syria”

Torna la campagna #WithRefugees promossa dall’agenzia Onu per i rifugiati (Unhcr) in occasione della Giornata Mondiale del rifugiato che si celebra in tutto il mondo il 20 giugno. Voluto dall’assemblea generale delle Nazioni Unite, l’appuntamento ha come obiettivo la sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla condizione di milioni di rifugiati e richiedenti asilo. La campagna #WithRefugees, intende divulgare tutte le iniziative di solidarietà verso i rifugiati, amplificando la voce di chi accoglie e rafforzando l’incontro tra le comunità locali, i rifugiati e i richiedenti asilo.

#WithRefugees è anche una petizione, con la quale l’Unhcr chiede ai governi di garantire che ogni bambino abbia un’istruzione, che ogni famiglia abbia un posto sicuro in cui vivere, che ogni rifugiato possa lavorare o acquisire nuove competenze per dare il suo contributo alla comunità. La petizione verrà presentata all’assemblea delle Nazioni Unite entro fine anno in occasione dell’adozione del Global Compact per i rifugiati. Fra gli eventi di celebrazione della Giornata Mondiale del Rifugiato, sabato 23 giugno, alle ore 17,30, si disputerà la Champions #WithRefugees, una partita amichevole tra una squadra di stelle del calcio e dello spettacolo e la squadra Città dei Ragazzi, con minori non accompagnati richiedenti asilo e rifugiati, che ha vinto il torneo dell’amicizia organizzato dal Coni. La partita si disputerà allo stadio Tre Fontane.

Il 19 giugno all’Auditorium Parco della Musica, Foyer Sinopoli, sarà inaugurata la mostra fotografica Life for Syria. Scatti di 5 fotografi siriani – Mahmud Abdur-Rahman, Mohammad Amen Qurabi, Emad Najm Husso, Jalal Al-Mamo, Life Makers Team, Nour Kelze – che mostrano alcuni dei momenti che hanno scandito il conflitto siriano dal 2011 al 2016. Il lavoro intende restituire ai siriani la narrazione del conflitto, rafforzando il ruolo dei giovani nel percorso di costruzione di una futura pacificazione nel paese. Nell’ambito della manifestazione Roma Incontro il Mondo il 20 giugno alle ore 21.30 a Villa Ada si terrà un concerto per la Giornata mondiale del rifugiato con Bombino, opening act Sandro Joyeux.

12 giugno 2018