Santo Spirito in Sassia, danneggia statua e altare e minaccia suora

L’uomo, un cittadino polacco in corso di completa identificazione, bloccato dai carabinieri e portato in caserma. I danni con una colonna di gesso presa dalla cappella. Ancora da chiarire i motivi del gesto

I carabinieri sono intervenuti alle 8 di questa mattina, 28 settembre: nella chiesa di Santo Spirito in Sassia, in via dei Penitenzieri, un uomo – un cittadino polacco di cui è in corso la completa identificazione – ha fatto irruzione, mentre alcune suore stavano pregando. Con una colonna di gesso prelevata dalla cappella ha sfregiato la statua di san Luigi Gonzaga e danneggiato l’altare sottostante. Quindi ha minacciato una delle religiose che ha tentato di fermarlo.

Proprio le suore hanno avvertito i carabinieri, intervenuti in pochi minuti. L’uomo, circa 40 anni, palesemente fuori di sé, è stato condotto in caserma, per essere poi accompagnato in carcere su ordine del magistrato di turno. Al momento, si indaga sui motivi del suo gesto.

28 settembre 2018