Torna per il quinto anno il “Gelato sospeso” di Salvamamme

La campagna fino al 31 ottobre: nei locali che espongono la locandina, la possibilità di lasciare pagata una consumazione per un bambino in difficoltà

Torna per il quinto anno la campagna solidale di Salvamamme ispirata alla tradizione napoletana del “caffè sospeso”: fino al prossimo 31 ottobre in tutte le gelaterie che espongono la locandina sarà possibile lasciare un “Gelato sospeso”, per un bambino di una famiglia in difficoltà economiche. In concreto, basta prendere un gelato e pagarne due, lasciandone appunto uno “sospeso”, a beneficio di una famiglia che neanche si conosce.

Come ogni anno, la campagna ha ottenuto la fiducia costante di molte gelaterie e del gruppo Grom, che la rilancia in tutti i suoi punti vendita d’Italia. Per quanti non l’hanno ancora fatto, spiegano da Salvamamme, «aderire è semplicissimo: dal sito e dai social di Salvamamme è possibile scaricare gratuitamente le locandine da esporre nei punti vendita. Ogni esercizio commerciale aderente è tenuto a comunicare la propria adesione al Salvamamme, che creerà una mappa di adesione in tutta Italia e, perché no, anche fuori dal nostro bel Paese e la inserirà sul sito web della campagna». In questo modo l’elenco delle gelaterie aderenti verrà continuamente aggiornato e sarà consultabile online. «Una volta effettuata l’adesione ci sono poche istruzioni da seguire: ogni punto vendita dovrà predisporre un vaso trasparente nel quale chi vuole potrà mettere l’offerta per il gelato sospeso; solo al momento della consegna del gelato alla famiglia che lo riceverà, la gelateria dovrà emettere un regolare scontrino». Nel caso in cui, alla conclusione della campagna, risultassero dei fondi inutilizzati in gelato, sarà possibile devolverli al progetto Salvamamme dà la Pappa: un programma che prevede di aiutare in tutta Italia 10mila bambini che hanno bisogno di integrare la loro nutrizione.

Per comunicare l’adesione o per altre informazioni: tel. 06.35403823, email info@gelatosospeso.it.

3 luglio 2019