Vaccinazioni anti covid per gli over 80, proseguono le prenotazioni

Il governatore del Lazio Zingaretti parla di «ottimi risultati». Oltre 70mila i doppia appuntamenti già fissati. La somministrazione a partire dall’8 febbraio

«Dopo i problemi, iniziali ottimi risultati delle prenotazioni per vaccino anti Covid-19 per gli over 80 anni. Arriveremo tra un po’ a oltre 50mila prenotazioni». Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti commenta su Twitter i dati relativi alla macchina del sito predisposto dall’assessorato regionale alla Sanità, dopo la falsa partenza dei giorni scorsi. Il dato di ieri sera, 1° febbraio, era di 44mila doppie prenotazioni – per la prima e per la seconda dose del vaccino – da parte dei cittadini over 80, di cui circa 30mila nella Capitale. L’aggiornamento di questa mattina, alle 8, parla di numeri quasi raddoppiati: sono oltre 70mila infatti le doppie prenotazioni per il vaccino rivolto agli over 80, di cui circa 47mila a Roma,  3.509 a Frosinone, 5.484 a Latina, 3.255 a Viterbo e 589 a Rieti. «Alle ore 12 possibile raggiungere risultato di 1 su 4 già prenotato per le due dosi nelle prime 24 ore», informano dall’Unità di Crisi Covid-19 della Regione.

Nelle parole dell’assessore D’Amato, l’obiettivo è quello di «garantire in una decina di giorni la doppia prenotazione per ognuno degli over 80 del Lazio. Una sfida ambiziosa – ammette – poiché parliamo di numeri molto rilevanti, superiori all’intera popolazione della settima città italiana». Riguardo ai rallentamenti nel sistema registrati nei giorni scorsi, «chiediamo comprensione», prosegue l’assessore, visto «l’alto numero di tentativi contestuali di prenotazione tutti concentrati nei primi giorni».

La prenotazione online è attiva h24 e sette giorni su sette, per tutte le prossime settimane, ricordano dalla Regione. «Tutti avranno la loro prenotazione. Bisogna avere un po’ di pazienza e provare anche nei giorni successivi». La somministrazione dei vaccini avrà inizio l’8 febbraio (informazioni e faq sul sito Salutelazio.it).

Ieri mattina, intanto, 1° febbraio, è stato inaugurato il nuovo centro vaccinale del Policlinico universitario Campus Bio-medico, pressa il Centro per la salute dell’anziano. Al piano terreno e facilmente accessibile il centro si sviluppa su una superficie di 450 metri quadri e può contare su 8 postazioni di somministrazione, sale di attesa pre e post vaccinazione, a cui si aggiungono l’area dedicata alla conservazione del vaccino e quella per la gestione delle emergenze. In una prima fase, informano dal Campus, saranno attive 4 postazioni, con una capacità vaccinale giornaliera di 308 vaccini, che arriveranno al 616 al giorno quando saranno a regime tutte le 8 postazioni. Tutte le operazioni di conservazione e allestimento del vaccino saranno supervisionate da un team composto da farmacisti, medici e infermieri operanti nel Policlinico universitario.

2 febbraio 2021