Viaggio nei Fori prorogato fino al 13 novembre

Oltre 130mila spettatori hanno assistito agli spettacoli narrati da Piero Angela. Tantissimi i visitatori soddisfatti per l’evento

Oltre 130mila spettatori hanno assistito agli spettacoli narrati da Piero Angela. Tantissimi i visitatori soddisfatti per l’evento 

Oltre 130mila spettatori e un grande apprezzamento del pubblico. Due dati che hanno favorito la proroga fino a domenica 13 novembre dei “Viaggi nell’antica Roma”, al Foro di Augusto e al Foro di Cesare. L’evento, ideato e curato da Piero Angela e Paco Lanciano, ha raccolto per il terzo anno consecutivo un successo notevole: da una serie di interviste condotte su un campione di oltre 700 spettatori è stato rilevato un altissimo gradimento sulla qualità degli spettacoli, con una percentuale di visitatori «molto/abbastanza» soddisfatti pari al 100%. La valutazione è stata effettuata su una maggioranza di cittadini romani intervistati (63%), in possesso di una laurea (63%), soprattutto appartenenti alle fasce dei 26-34 anni (20%), 45-54 anni (19%) e 55-64 anni (13%).

I due progetti raccontano il Foro di Augusto e il Foro di Cesare partendo da pietre, frammenti e colonne presenti, con l’uso di tecnologie all’avanguardia. Il viaggio viene accompagnato dalla voce di Piero Angela e da filmati e ricostruzioni che mostrano i luoghi come si presentavano nell’antica Roma. Lo spettacolo all’interno del Foro di Cesare è itinerante. Si accede dalla scala accanto alla Colonna Traiana e si attraversa il Foro di Traiano su una passerella realizzata appositamente. Attraverso la galleria sotterranea dei Fori Imperiali si raggiunge il Foro di Cesare e si prosegue così fino alla Curia Romana.

Il racconto di Piero Angela parte dai resti del tempio di Venere, voluto da Giulio Cesare dopo la sua vittoria su Pompeo, e si focalizza sulla vita di quel tempo a Roma, tra storie di funzionari, militari, matrone, consoli e senatori che passeggiavano sotto i portici del Foro. I luoghi ancora visibili nel Foro vengono messi in risalto attraverso una multiproiezione di luci, immagini, filmati e animazioni. Le parole di Angela si soffermano poi sulla figura di Augusto, la cui gigantesca statua, alta ben 12 metri, dominava l’area accanto al tempio.

Sono due le soluzioni per accedere ai percorsi. Il biglietto per un singolo spettacolo costa 15 euro (10 euro il ridotto), mentre in forma combinata nella stessa serata o in due serate diverse la visita del Foro di Cesare e quella al Foro di Augusto costa 25 euro (17 il ridotto). Per il Foro di Augusto sono previste tre repliche (da 40 minuti) mentre per il Foro di Cesare il percorso itinerante è composto da quattro tappe, ciascuna della durata di circa 10 minuti.

27 ottobre 2016