Comunicazioni, incontro sulla Giornata

Giovedì 22 maggio l’iniziativa diocesana per la riflessione sul tema del messaggio di Papa Francesco. Al vescovo Giancarlo Maria Bregantini il premio “Paoline comunicazione e cultura 2014” di R. S.

Comunicazione, media, social network. Ma anche incontro, prossimità, periferia e testimonianza. Sono alcune delle parole chiave che caratterizzeranno l’incontro promosso dall’Ufficio diocesano per le comunicazioni sociali, dal Centro Comunicazione e Cultura delle Paoline e dalla Pontificia Università Lateranense alla vigilia della Giornata mondiale delle comunicazioni sociali, che la Chiesa celebra quest’anno domenica 1° giugno.

L’appuntamento del 22 maggio, che avrà inizio alle ore 18.30 nella sala convegni della Comunità di Sant’Egidio (via della Paglia 14), intende proporre una riflessione sul tema del Messaggio del Santo Padre per la 48ª Giornata, «Comunicazione al servizio di un’autentica cultura dell’incontro». Tre gli interventi previsti che saranno introdotti dall’incaricato diocesano per le comunicazioni sociali, don Walter Insero: Giancarlo Maria Bregantini, arcivescovo di Campobasso-Boiano, scelto dal Papa per le meditazioni della Via Crucis del Venerdì santo; lo storico Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant’Egidio; Elisabetta Piqué, corrispondente in Italia del quotidiano argentino La Nación e autrice del libro Francesco. Vita e rivoluzione. Modererà Massimiliano Padula, responsabile dell’Ufficio stampa della Pontificia Università Lateranense.

Come da tradizione, l’appuntamento sarà caratterizzato dal conferimento del Premio «Paoline comunicazione e cultura 2014»: quest’anno sarà assegnato proprio all’arcivescovo Bregantini, informano le Paoline, «per la sua missione pastorale che da sempre pone al centro il farsi prossimo e l’attenzione agli umili».

«Abbiamo pensato questa iniziativa – spiega don Insero – studiando a fondo il messaggio del Papa: dalla sede, luogo concreto di accoglienza e prossimità, fino ai tre relatori, testimoni di comunicazione autentica, esso si propone anche come un momento di incontro vero che conferma ancora una volta, come scrive Francesco nel Messaggio, “l’attenzione e la presenza della Chiesa nel mondo della comunicazione, per dialogare con l’uomo d’oggi e portarlo all’incontro con Cristo”».

19 maggio 2014

Potrebbe piacerti anche