I “regali di Natale” di Antonello Venditti

Il cantautore romano sarà in concerto all’Auditorium Parco della Musica in quattro serate, il 25, 27, 29 (dalle ore 21) e 31 dicembre (dalle ore 22) di Concita De Simone

«Ritornerà Dicembre con il freddo e i temporali 
e tu sarai già pronta con la lista dei regali», cantava Antonello Venditti nel 2008 e ora eccolo qui, nella sua città, per fare quattro regali al pubblico romano e farsene uno personalmente. «Sarà la prima volta che suono al Parco della Musica, anche se sono presidente dell’Associazione Amici dell’Auditorium dal 2001», ha dichiarato qualche giorno fa al quotidiano romano Il Messaggero.

Per il pubblico “Regali di Natale”, come una delle sue canzoni più romantiche, contenuta nell’album ”Dalla pelle al cuore”, ma stavolta saranno quattro serate, il 25, 27, 29 (dalle ore 21) e 31 dicembre (dalle ore 22), in cui il cantautore romano si esibirà in concerti unici e con una «scaletta libera» ogni sera, all’Auditorium Parco della Musica di Roma nella splendida Sala Santa Cecilia.

Dopo aver trascorso il capodanno con i suoi fan con il concerto ai Fori Imperiali dello scorso anno, Venditti, dunque, si concederà ancora in un clima festoso, ma in una cornice più raccolta. «È la prima volta anche mi ritrovo a suonare in teatro, non succedeva dai tempi del Brancaccio, e parlo degli anni Settanta», ha ammesso l’artista.

E, a proposito di storia, in scaletta, seppur a sorpresa, non mancheranno di certo alcuni brani che il cantautore eseguirà personalmente al suo pianoforte rosso fuoco, che aveva già presentato al pubblico un paio di anni fa. Tra I brani: “Sora Rosa”, “Compagni di scuola”, “Regali di Natale”, “Quando verrà Natale”. Un ritorno, quindi, a sonorità più acustiche, adatte al contesto, dopo gli ultimi lives più rockettari.

«Il concerto del 25 sarà una proposta più emotiva, il 31 una serata più antologica, una carrellata sulla mia vita», ha dichiarato ancora parlando di questi concerti che saranno per lo stesso Venditti un modo per celebrare una festa molto sentita, come già cantava in “Quando verrà Natale”, il suo quarto album del 1974: “Quando verrà Natale, tutto il mondo cambierà. Quando verrà Natale, tutto sorriderà”. «Mi ricorda la mia famiglia, le tombolate . L’anno nuovo per me comincia proprio dal Natale, non dal 31 e nemmeno dal giorno del compleanno».

Sul palco Venditti sarà accompagnato da: Derek Wilson (batteria), Fabio Pignatelli (basso), Alessandro Centofanti (tastiere), Danilo Cherni (tastiere), Toti Panzanelli (chitarre), Maurizio Perfetto (chitarre), Giovanni Di Caprio (chitarre), Amedeo Bianchi (sax), Sandy Chambers (corista) e da Julia St. Louis (corista).

Dopo questi concerti un anno di sosta, in cui Venditti preparerà un nuovo disco che dovrebbe uscire nel novembre 2011. Ma, intanto, pensa ai regali e a gli auguri: «Ai romani vorrei regalare attenzione alla bellezza della loro città che è unica al mondo. Ci vuole più rispetto. Agli italiani auguro di ritrovare la dignità, il senso di responsabilità e oil senso di appartenenza da nord a sud».

23 dicembre 2010

Potrebbe piacerti anche