A Ostiense la “Casa della città”

Uno spazio nel quale saranno mostrati tutti i progetti di Roma Capitale, incluso il nuovo stadio di calcio. Negli stessi ambienti sarà organizzata la prossima Conferenza urbanistica cittadina di R. S.

Punto d’incontro tra cittadini e amministrazione; sportello d’informazione sui più importanti progetti che interessano il territorio di Roma Capitale. È innanzitutto questo la “Casa della città”, inaugurata venerdì 4 giugno alla presenza del sindaco Ignazio Marino, del vice Luigi Nieri, e dell’assessore all’Urbanistica, Giovanni Caudo. La struttura si trova nella sede del Dipartimento Patrimonio ed è uno spazio di oltre 650mq divisi tra una sala convegni (250mq), un’ala per attività didattiche (50mq), una zona ristoro e uno spazio espositivo (325mq) pensato per ospitare mostre, conferenze, incontri, postazioni multimediali.

All’interno della struttura è presente una mostra che illustra i programmi sviluppati dal Dipartimento Patrimonio, tra cui Mpic – la mappa del patrimonio immobiliare comunale, la piattaforma digitale, utilizzata per la gestione e il censimento di tutti gli immobili di Roma Capitale, attiva sull’intranet comunale e da venerdì scorso consultabile dai cittadini. Le attività della “Casa della città” proseguiranno con l’appuntamento della Conferenza urbanistica cittadina, l’approfondimento di temi legati alla riqualificazione del patrimonio esistente alla valorizzazione dei beni in disuso.

Per il sindaco Marino «è una “casa di vetro” dove i cittadini possono entrare e guardare i progetti urbanistici su cui si sta concentrando l’amministrazione. Credo sia un passo di trasparenza fondamentale per far sentire i cittadini proprietari della città».

7 luglio 2014

Potrebbe piacerti anche