Festa di San Francesco in due parrocchie

Un ricco programma per ricordare il santo d’Assisi con celebrazioni liturgiche, momenti di festa e di solidarietà grazie al pranzo offerto dalla Caritas di Francesca Samà

Come già avvenuto nei due anni scorsi, anche quest’anno le parrocchie San Francesco e Santa Caterina patroni d’Italia e San Francesco d’Assisi a Ripa Grande celebrano con iniziative comuni la ricorrenza del santo d’Assisi. Dal 25 settembre al 3 ottobre in entrambe le parrocchie si svolgerà una novena di preparazione alla solennità del 4 ottobre. In programma per tutta la settimana diverse celebrazioni ed eventi. In particolare per oggi, 27 settembre, alle 17.30 è previsto il pellegrinaggio dalla parrocchia dei Santi Patroni verso la parrocchia di San Francesco a Ripa Grande. Un momento che unisce i fedeli delle due comunità e che si concluderà con la celebrazione della Messa alle 18.30 e la visita al santuario dove abitò san Francesco. Insieme le due comunità parrocchiali vivranno anche la concelebrazione con i parroci di Trastevere per la commemorazione del transito, lunedì 3 ottobre alle 18.30 nella chiesa a Ripa Grande, e la processione solenne di martedì 4 ottobre alle 17.30, accompagnata dalla banda musicale del XVIII Municipio.

In programma nelle due parrocchie anche iniziative di solidarietà. Nella chiesa dei Santi Patroni domani, mercoledì 28 settembre, è in programma alle 13 un pranzo offerto dalla Caritas parrocchiale ai poveri del quartiere, mentre nella chiesa a Ripa Grande è prevista per il 1 ottobre alle 20.30 la cena comunitaria «Le famiglie in parrocchia». Alle celebrazioni liturgiche si affiancheranno inoltre diversi momenti ricreativi: dagli spettacoli musicali al concorso letterario su San Francesco d’Assisi rivolto alle scuole primarie e secondarie del territorio.

Padre Giovanni Ranieri Lucci e padre Gerardo Raúl Cárcar, parroci delle due comunità, invitano i fedeli a partecipare ai diversi momenti di festa e, in modo particolare, alle celebrazioni liturgiche convinti che «le iniziative comuni aiutino a rafforzare la fede e siano un modo per esprimere e consolidare la devozione e l’affetto al “poverello” d’Assisi». Soprattutto in quest’anno in cui la parrocchia dei Santi Patroni festeggia i 70 anni dalla costituzione. Un anniversario che richiama «ad ascoltare con massima attenzione la voce di Francesco che annunciava il Vangelo con gioia e fedeltà, incontrando l’umanità di ogni persona che incrociava nel suo cammino», dichiara il parroco padre Gerardo Raúl Cárcar.

27 settembre 2011

Potrebbe piacerti anche