Nasce “Digit Roma”, per “navigare” la città

Una rete wi-fi con 700 punti di accesso in 170 luoghi della Capitale, per connettersi gratuitamente fino a 4 ore al giorno, e una App per accedere ai servizi locali capitolini nelle zone non raggiunte dal progetto di F. Cif.

Visita le pagine web

Oltre 50mila informazioni: dalla mobilità all’anagrafe, dai siti istituzionali agli eventi, dagli orari delle Ztl al servizio bike sharing. Per navigare all’interno della rete dei servizi offerti da Roma Capitale da oggi basta un click: grazie al progetto “Digit Roma” infatti romani e turisti possono accedere a internet da smartphone, tablet o notebook attraverso 700 punti di accesso wi-fi pubblici in 170 luoghi della Capitale, navigando gratuitamente fino a 4 ore al giorno.

Musei, biblioteche, sedi municipali e di dipartimenti capitolini, scuole, piazze (piazza San Silvestro, Colosseo, Torre Argentina e altre), luoghi dello shopping, punti di aggregazione del litorale romano: questi i luoghi con i punti di accesso al servizio di Roma Capitale. È sufficiente registrarsi per navigare gratuitamente all’interno delle informazioni offerte. Ancora, basta scaricare una App specifica e ufficiale di Roma Capitale per navigare tra i servizi della città anche nelle zone non raggiunte da “Digit Roma”. Non occorre registrazione infatti per muoversi nei siti istituzionali di Roma Capitale dove chi naviga potrà avere un contatto diretto con i servizi dell’amministrazione (anagrafe, servizi tributari, multe).

Attraverso la nuova rete wi-fi sarà possibile anche utilizzare alcune applicazione tra cui App mobile (con mappe e suggerimenti su musei, hotel, ristoranti attraverso geolocalizzazione dell’utente) e quelle dei principali social network e siti come facebook, twitter o youtube. Il progetto prevede anche la realizzazione della nuova App di Roma Capitale che consente all’utente di usufruire dei servizi capitolini anche nelle aree non raggiungibili dal servizio wi-fi. L’applicazione, disponibile presso i principali store, è dotata di nuove funzionalità e servizi, dalle news ai servizi pubblici e di pubblica utilità, come farmacie, nidi, Uffici relazioni con il pubblico. In più, tra i servizi sono comprese ripercussioni sulla viabilità, percorsi archeologici, naturalistici e storici con guide multimediali, ristoranti, alberghi, cinema e teatri, parchi, il tutto geolocalizzato con la posizione dell’utente.

Per informazioni: http://www.digitroma.it.

2 gennaio 2012

Potrebbe piacerti anche