On line il bimestrale della Fuci

A partire dal 25 aprile “Ricerca”, la rivista della Federazione universitaria cattolica italiana, è anche sul web, con contenuti e articoli esclusivi. Per offrire spazio al «dibattito tra tutti gli uomini» di R. S.

Visita il sito internet

Sbarca on line la rivista che da 68 anni accompagna il cammino culturale della Fuci, la Federazione universitaria cattolica italiana: è nato www.ricerca.fuci.net, il sito ufficiale del bimestrale “Ricerca”. Pagine che sono on line dal 25 aprile, in memoria di quel primo numero della rivista divulgato il 25 aprile del 1945. con un editoriale anonimo dal titolo “Prospettive”. In quel testo, si legge nell’editoriale che accompagna il lancio del sito, si ponevano «le grandi domande sulla ricostruzione politica, economica e sociale dell’Italia del dopoguerra, configurando il ruolo che gli universitari avrebbero potuto avere in quel nuovo percorso democratico».

Oggi quelle parole «tornano a ridare significato» all’operato di “Ricerca” e indirizzano il bimestrale a «guardare alle sfide della crisi odierna», precisa la Fuci. Con due grandi aspirazioni: guardare con serietà al tempo odierno, cercando di aprire nuove prospettive per il futuro; lanciare un messaggio di stile che sappia rendere ragione e spazio a un dibattito tra tutti gli uomini. «Vogliamo cominciare questo sito – si legge nelle pagine on line – come un “laboratorio”, volendo così richiamare l’intitolazione della nostra principale rubrica, perché, se c’è una cosa che la Fuci nella sua storia non hai mai mancato di fare è di mettersi a lavorare per cercare vie nuove, modalità diverse dentro e fuori di sé per esprimersi. Qui le “prospettive” di allora prendono diversa forma e si rinnovano per guardare lontano».

Il portale offrirà contenuti e articoli esclusivi, affiancando la rivista cartacea. Fra i servizi offerti, la possibilità di ricerca nell’archivio storico. Per ogni ulteriore informazione è possibile contattare la redazione scrivendo a condirettore@fuci.net.

29 aprile 2013

Potrebbe piacerti anche