Roma “in corsa per Miguel”

Torna, domenica 20 gennaio, la manifestazione per ricordare il poeta e maratoneta desaparecido Miguel Benanzio Sanchez, vittima della dittatura militare argentina. La partenza alle 10 da via dei Campi sportivi di Antonella Pilia

Visita il sito internet

Una gara podistica di dieci chilometri per ricordare Miguel Benancio Sanchez, poeta e maratoneta desaparecido, vittima della dittatura militare argentina. Torna anche quest’anno nella Capitale, domenica 20 gennaio, “La corsa di Miguel”: manifestazione organizzata dal Club atletico centrale di Roma giunta alla XIV edizione, che l’anno scorso ha superato i 7.500 partecipanti e quest’anno ne attende altrettanti. Il percorso dell’evento conferma il classico “giro dei ponti”, con partenza alle 10 da via dei Campi sportivi e arrivo all’interno dello stadio Paolo Rosi.

Alla corsa tradizionale si aggiunge quest’anno anche la prova non competitiva “Dal ponte per Samia”: passeggiata di quattro chilometri con partenza domenica 20 alle 10.45 dal Ponte della Musica, dedicata a Samia Yusuf Omar, la giovane atleta somala presente alle Olimpiadi di Pechino 2008, morta lo scorso anno a largo di Lampedusa nel tentativo di raggiungere l’Italia.

Ma la corsa va anche in bici con tre eventi dedicati agli amanti delle due ruote: la “randonée” di 75 chilometri Roma-Formello-Roma, aperta a tutti i cicloamatori con partenza alle 9.20 dallo stadio Paolo Rosi; una ciclo-pedalata di 8 chilometri dedicata ai più piccoli o ai meno allenati, che partirà in coda alla randonée; e, novità del 2013, una prova riservata alla mountain bike di 45 km, di cui 20 all’interno del Parco regionale di Veio. Parte del ricavato delle iscrizioni sosterrà iniziative di solidarietà con l’associazione “Libera” e “Progetto Filippide”.

L’iniziativa “Io corro per Miguel” ha dato vita anche a un cortometraggio, in cui si raccontano gli ultimi tre mesi di preparazione alla gara attraverso le parole di cento testimonial, che sarà proiettato oggi, venerdì 18 gennaio alle 16, presso l’Università di Roma “Foro Italico”.

18 gennaio 2013

Potrebbe piacerti anche