Una “Festa del respiro” dedicata alle donne

Sabato 31 maggio, in piazza San Silvestro, associazioni e Agenzia nazionale per la prevenzione si riuniranno per la campagna contro il tumore al polmone che colpisce sempre più donne di R. S.

Per diffusione è il terzo tumore nelle donne, dopo seno e colon retto, e il secondo per mortalità con 10mila casi ogni anno. Fino a 30 anni fa si trattava di un’evenienza rara nel sesso femminile mentre oggi una donna su 30 può sviluppare un tumore ai polmoni. Causa primaria: il fumo. Per le donne la mortalità è aumentata dell’1%, rispetto al calo in controtendenza dei maschi che hanno avuto un calo del 2.2%. Sabato 31 maggio a Roma, in occasione della Giornata del respiro e della Giornata mondiale senza tabacco dell’Oms, l’Agenzia nazionale per la prevenzione ed AgEtica, con le associazioni dei pazienti delle malattie respiratorie (Pazienti Bpco e Federasma), hanno organizzato a piazza San Silvestro una “Festa del respiro” completamente dedicata alle donne.

Obiettivo, lanciare una campagna di informazione e divulgazione chiamata ‘Polmone Rosa’, che si svolgerà dalle 10 alle 18. In programma conferenze, presentazioni di libri e stand in cui i medici del Policlinico Gemelli effettueranno gratuitamente una spirometria, e quelli del Centro antifumo dell’ospedale San Filippo Neri dispenseranno consigli per spegnere l’ultima sigaretta. Inoltre maestri di yoga daranno consigli e insegneranno tecniche per la corretta respirazione.

«La campagna Nastro Rosa, ideata negli anni Ottanta da Estée Lauder, al 15 febbraio 2014 ha raccolto oltre 42 milioni di dollari. La Susan Komen Breast Cancer Foundation nel 2010 raggiungeva i 400 milioni di dollari di fondi, in grado di garantire campagne a livello mondiale», racconta Giacomo Mangiaracina, presidente di Anp e ideatore di Polmone Rosa.

30 maggio 2014

Potrebbe piacerti anche